Sostegno alle famiglie con bimbi ospedalizzati: con Agebeo nasce sportello in viale Unità d'Italia

L'iniziativa è stata finanziata anche con il contributo dell'Assessorato al Welfare del Comune di Bari: la struttura, il cui utilizzo è gratuito, sarà aperta due venerdì al mese

Uno sportello per fornire supporto alle famiglie dei bimbi ospedalizzati, per affrontare il momento, a volte traumatico, di una diagnosi medica che riguarda il proprio bambino: venerdì prossimo, 15 marzo, sarà inaugurata, in viale Unità d'Italia 63, una struttura curata da Agebeo e amici di Vincenzo, messa in atto attraferso un finanziamento dell'Assessorato al Welfare del Comune. Il servizio, gratuito, sarà attivo due venerdì al mese, dalle 10 alle 12.

“Continua ad ampliarsi la rete di sostegno che come assessorato al Welfare stiamo costruendo in questi anni grazie alle competenze del mondo del terzo settore e del volontariato, laico e cattolico, per raggiungere tutte le persone in difficoltà - spiega l'ìassessore cittadino al Welfare, Francesca Bottalico -. L’attivazione di questo servizio è pensata, in particolare, per i familiari dei bambini ricoverati in ospedale che, dopo una diagnosi, vengono proiettati, letteralmente, nel peggiore degli incubi e che spesso, per attraversare questo passaggio, hanno bisogno del confronto e del conforto non solo degli esperti ma anche di chi abbia già vissuto esperienze analoghe. Lo sportello dell’Agebeo, una delle realtà cittadine storicamente impegnate su questo fronte, è stato finanziato ad esito del bando comunale a contrasto delle povertà, e rappresenta un nuovo tassello delle politiche di quel welfare di prossimità che crediamo fortemente rappresenti la risposta per i molteplici bisogni rilevati sul nostro territorio

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Rissa in strada al Libertà, intervengono le Forze dell'ordine: "Bottiglie di vetro usate come armi"

  • Furto notturno nella stazione di servizio: ladri in fuga dalla polizia si schiantano contro recinzione

Torna su
BariToday è in caricamento