Dal forno in terra cruda per cucinare all'orto: nell'agricamping dove l'armonia con la natura diventa stile di vita

In un uliveto a ridosso della lama Lamasinata, a Modugno, prende forma il progetto dei giovani fondatori di 'Natura Mundi', premiato dal bando Pin: un campeggio aperto tutto l'anno in cui la vacanza a contatto con la natura si fa 'esperienza'

Tra ulivi e alberi da frutto, nel silenzio della campagna a due passi dal sito archeologico di Balsignano e dalla Lama Lamasinata, c'è una piccola oasi di pace, dove la vacanza in campeggio può trasformarsi in un'esperienza in armonia con la natura a 360 gradi. E' l'agricamping 'Natura Mundi', nato dall'idea di tre giovani baresi, che hanno dato vita al loro progetto grazie ad un finanziamento del bando regionale Pin.

Dall'orto alla cucina in terra cruda: nell'agricampeggio la vacanza è 'esperienza'

Nato negli spazi che già ospitavano l'orto sociale 'Magia', 'Natura Mundi' vuol essere qualcosa di più che un semplice campeggio. Come spiega Valentina Argeri, educatrice ambientale, co-fondatrice dell'associazione 'Natura Mundi' con Roberta Attolico e Marco Racanelli, e anima del progetto. "Ci sembrava interessante l'idea di creare uno spazio per un turismo alternativo al solito, un 'turismo esperienziale'". Così, gli ospiti che arrivano nel campeggio, oltre ai servizi che una struttura simile generalmente offre, può decidere di sperimentare, sebbene anche solo per qualche giorno, uno stile di vita più 'sostenibile' e in armonia con la natura: "Abbiamo un orto sinergico, realizzato secondo i principi della permacultura, a disposizione di chi viene a trovarci tutto l'anno - spiega Valentina - Gli ospiti possono raccogliere, ma anche decidere di dedicarsi alla coltivazione", così come, per chi lo desidera, c'è la possibilità di imparare a utilizzare cucina e forno a legna in terra cruda, realizzati dagli stessi frequentatori dell'orto sociale nel corso di un laboratorio. "E poi ancora offriamo passeggiate guidate nella natura, lezioni di yoga e di discipline olistiche".

"Un turismo apprezzato dagli stranieri"

Tutto nell'ottica di un turismo 'slow', lontano dai circuiti di massa, che finora sembra essere stato apprezzato in particolare dagli stranieri: "Le nostre attività sono partite soltanto a maggio scorso e abbiamo avuto poco tempo per farci conoscere, ma già abbiamo avuto quest'estate una cinquantina di ospiti - spiega Valentina - Si è trattato soprattutto di stranieri, che erano proprio alla ricerca di questi luoghi in cui poter alloggiare in pace, in assoluta tranquillità. Ci sono state anche famiglie di camperisti con bambini piccoli (il campeggio è attrezzato anche con tre piazzole per camper, ndr) che si sono trattenuti anche più del previsto, perché hanno trovato piacevole quella situazione, il fatto di godersi semplicemente la natura e la campagna, o di stare insieme a chiacchierare e condividere le proprie esperienze. Andando via, c'è stato chi ci ha chiesto, ad esempio, dove avrebbe potuto trovare posti simili al nostro nel Salento, o in altre zone del Barese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il futuro? Costruire una rete di operatori locali

L'idea dei giovani fondatori di Natura Mundi è quella di rendere la struttura fruibile tutto l'anno, nell'ottica di una destagionalizzazione dell'offerta: "Abbiamo a disposizione tende e sacchi a pelo con una capacità termica elevata, per garantire comfort anche con temperature più fredde. Del resto, i periodi migliori per godersi la campagna sono proprio autunno e primavera, quando il caldo non è eccessivo. Inoltre il nostro sentiero si trova proprio sul cammino materano, perciò i nostri servizi sono rivolti anche a chi si approccia a questo tipo di esperienza". Il prossimo passo sarà quello di lavorare per creare contatti con gli operatori locali pronti a promuovere un modello di turismo alternativo: "La nostra idea - conclude Valentina - è quella di riuscire a costruire nel tempo una rete di agricampeggi come quello di Natura Mundi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 2000 euro a 60mila pugliesi: 'Start' dalla Regione a partite iva, lavoratori autonomi e professionisti a basso reddito

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Al ristorante e in auto, stop al distanziamento per congiunti e 'frequentatori abituali': la Regione allenta le restrizioni

  • Violento scontro tra moto e suv: grave centauro, trasportato in codice rosso al Policlinico

  • Parcheggiare a Bari: le aree di sosta vicine al centro, mappa e tariffe

  • Due monopattini del servizio sharing rubati e recuperati dalla polizia: uno rintracciato in tempo reale grazie al segnale gps

Torna su
BariToday è in caricamento