Alimentazione sana e 'casalinga' a portata di app: presentato a Bari il progetto 'Sottocuoco'

L'incontro si è tenuto il 12 marzo, alla presenza dell'assessore Paola Romano. Attraverso l'app si potranno richiedere ai 'sottocuochi' manicaretti cucinati in casa

Ha l'anima romana, ma è stata scelta Bari per il lancio del tour di SottoCuoco, l'innovativa app dedicata al mondo della cucina ideata dalla giornalista Barbara Politi. Ieri il capoluogo pugliese ha ospitato l'incontro di presentazione del 'SottoCuoco tour', legato alla cultura del mangiare sano, di qualità e alla filosofia del home cooking, ovvero l'alimento preparato a casa. All'incontro hanno partecipato anche Paola Romano, assessore alle Politiche giovanili e del lavoro di Bari, Alfredo Liguori, rappresentante di PugliaPromozione, Antonio Messeni Petruzzelli e Umberto Panniello del Politecnico di Bari e l'attrice Patrizia Pellegrino.

Sottocuoco 2-2

Il progetto Sottocuoco

SottoCuoco è un’app che permette ad aspiranti chef (i “SottoCuochi”) e appassionati di cucina (le buone “Forchette”) di incontrarsi: basta che ogni SottoCuoco si registri gratuitamente sul sito tramite l’app, disponibile su iOS e Android, e specifichi la città in cui vuole proporre alla “Forchette” i propri servizi. Inoltre potrà caricare foto, ingredienti utilizzati e listino prezzi dei piatti che prepara. L’utente che si registrerà come “Forchetta”, infatti, non dovrà fare altro che selezionare il piatto o il servizio che desidera e prenotare con un click, per trovarsi il proprio manicaretto preferito consegnato direttamente a casa.

Un business non di poco conto, guardando ai numeri del comparto: solo ad inizio 2018, 4 milioni di italiani hanno utilizzato un’app per farsi consegnare il cibo a casa; un trend che riguarda soprattutto le città e la fascia di età tra 25 e 34 anni, sempre meno propensa a cucinare o a mangiare in un ristorante (spendendo di più). Un mercato che sembra destinato a crescere, visto che nel giro di tre o quattro anni il valore potrebbe arrivare a 2 miliardi e mezzo di euro, secondo le stime di Coldiretti.

Come nasce il nome dell'app? A spiegarlo è la sua fondatrice: "Ci siamo ispirati al film 'Amici miei' perché vogliamo promuovere i valori della convivialità, del rispetto delle tipicità territoriali e della genuinità".

Le future partnership

Non mancano poi partnership che permetteranno al progetto di espandersi sempre più. Una di queste è la collaborazione con “Ricette d’Amore”, una commedia di Cinzia Berni e la regia di Diego Ruiz, che porterà SottoCuoco in tournée nei più importanti teatri d’Italia.L’opera offre uno spaccato sul mondo femminile vero, schietto, spregiudicato ed esilarante. Quattro donne si riuniscono per mettere alla prova quanto appreso durante il loro corso di cucina, ma l’arrivo di un bellissimo uomo dal fascino irresistibile trasforma la serata e le loro vite in una girandola di equivoci e provocazioni.

"L’amore è uno degli ingredienti fondamentali per cucinare bene – ha spiegato durante l'incontro Patrizia Pellegrino, una delle protagoniste della commedia che ieri era presente a Bari. – Per questo abbiamo abbracciato con entusiasmo il progetto di SottoCuoco: ci sembra un modo originale per far lavorare i giovani talenti sparsi in tutta Italia".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Rissa in strada al Libertà, intervengono le Forze dell'ordine: "Bottiglie di vetro usate come armi"

  • Furto notturno nella stazione di servizio: ladri in fuga dalla polizia si schiantano contro recinzione

Torna su
BariToday è in caricamento