Emergenza caldo in città, al via il piano di assistenza per i soggetti fragili: "Supporto dal nuovo centro antiviolenza"

Ieri l'incontro in Comune con i rappresentanti del Welfare cittadino. Novità dell'estate 2018 è il supporto di un centro antiviolenza e l'uso di equipe sociali mobili per interventi sul posto

Ritorna a farsi sentire l'emergenza caldo in città e il Comune di Bari si mette all'opera per assistere le fasce più deboli, ovvero anziani e persone fragili. Ieri mattina, a Palazzo di Città, si è tenuto un incontro tecnico organizzativo coordinato dall’assessorato al Welfare per la definizione e la programmazione degli interventi da applicare durante il periodo estivo e nelle giornate con le maggiori ondate di calore.

Gli interventi in programma

Come ogni anno, il tavolo, cui hanno partecipato oltre 30 realtà tra istituzioni pubbliche e private, associazioni del volontariato laico e cattolico e del privato sociale, si occuperà di predisporre un piano che offra informazioni sui servizi utili da contattare in caso di emergenza e attività aggiuntive in grado di supportare chi si trovi in difficoltà e in condizioni di solitudine nella stagione estiva. La base di partenza di tutto il lavoro è costituita da una serie di azioni e prestazioni già attivate e sperimentate con successo negli ultimi anni, come il monitoraggio telefonico e la consegna a domicilio dei pasti - entrambi servizi rivolti agli anziani soli - le unità di strada nelle ore serali, il coordinamento delle mense e dei presidi sociali in modo da garantire h 24 consulenze, ascolto e distribuzione di alimenti e indumenti, oltre la possibilità di usufruire dei servizi igienici.

Per l'estate 2018 la rete di assistenza si avvarrà anche di un nuovo centro antiviolenza, avviato dall’assessorato al Welfare, attraverso l’attivazione di un numero per le emergenze e, soprattutto, la costituzione di equipe sociali itineranti in caso di segnalazioni o richieste di intervento sul posto.

Oltre 1800 chiamate al Telefono Amico la scorsa estate

“Il piano, reso possibile grazie al lavoro straordinario della rete del welfare cittadino - ha spiegato l'assessore - consente ogni anno a migliaia di persone di affrontare la stagione più calda con maggiore serenità. La scorsa estate, ad esempio, abbiamo ricevuto oltre 1.800 chiamate al Telefono amico, che offre ascolto e supporto nei momenti di bisogno, inserito più di 1.000 persone anziane nel nostro programma di monitoraggio quotidiano e distribuito più di 200 pasti a domicilio ad anziani in particolare stato di disagio economico e quasi 6.500 pasti presso il centro diurno comunale Area 51. Numeri importanti che, peraltro, hanno segnato una flessione rispetto all’anno precedente per quanto riguarda le diverse segnalazioni di emergenze. ”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Prima domenica di controesodo: traffico intenso sulla statale 16 in direzione nord

  • Attualità

    Rifiuti abbandonati e divieti ignorati, gli abusi sulle coste denunciati al numero verde: "Oltre 300 segnalazioni in due mesi"

  • Eventi

    In gara per il sogno di Miss Italia: a Cellamare le finali regionali

  • Incidenti stradali

    Scontro tra auto in via Manzoni: due feriti

I più letti della settimana

  • Caos Palagiustizia a Bari, annullato trasferimento degli uffici giudiziari in via Oberdan

  • Violenta studentessa 19enne sul treno Lecce-Bologna: arrestato 40enne

  • Scontro tra auto e camion sulla Noicattaro-Casamassima: muoiono madre e figlia

  • Lite in famiglia degenera in coltellate durante il pranzo di Ferragosto: due feriti gravi al San Paolo

  • Nuove scosse di terremoto in Molise: avvertite anche a Bari e in provincia

  • "C'è un cane in tangenziale", la polizia stradale interviene per salvarlo

Torna su
BariToday è in caricamento