Raddoppio dei binari sulla Andria-Corato, partono i lavori: "Saranno eliminati 9 dei 10 passaggi a livello"

In questi giorni il Comune di Corato ha concesso l'autorizzazione a Ferrotramviaria per gli interventi nell'area di loro competenza. Lavori che eviteranno tragedie come quella avvenuta nell'estate del 2016

Partono i lavori per il raddoppio dei binari nella tratta Andria-Corato, dopo il completamento negli scorsi mesi nell'area tra Trani e Andria, nella Bat. In questi giorni Ferrotramviaria ha annunciato di aver ricevuto il permesso di costruzione delle opere infrastrutturali da parte del Comune di Corato. La tratta che ricade nella città in provincia di Bari è "la più importante sotto il profilo realizzativo - ricordano da Ferrotramviaria - in quanto interessata dalle opere civili più impegnative, che comprendono tra l’altro la realizzazione di due sottopassi e un sovrappasso necessari alla chiusura di un gruppo di passaggi a livello".

Sulla tratta, infatti, saranno eliminati nove dei 10 passaggi a livello attualmente presenti. Un intervento che permetterà anche un notevole miglioramento del tasso di sicurezza e del servizio complessivo, "anche in considerazione dei numerosi episodi di superamento delle barriere da parte di auto e altri mezzi meccanici effettuate in palese violazione delle norme del codice della strada" ricorda in una nota l'azienda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il raddoppio aumenterà così la sicurezza per i viaggiatori su gran parte della tratta - 78 km su 84, il 92% della linea gestita da Ferrotramviaria - evitando nuove tragedie come quella avvenuta a Corato nell'estate del 2016, in cui morirono 23 persone in seguito allo scontro tra due treni. Oltre al doppio binario, verrà infatti installato un sistema di segnalamento di nuova concezione, dotato di SCMT.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Il sindaco Antonio Decaro ospite da Mara Venier a Domenica In: "A Bari solo 56 contagiati. Pugliesi bravissimi nella fase 1"

Torna su
BariToday è in caricamento