Spettacoli e progetti culturali in città, arriva il bando di finanziamento: domande entro il 21 novembre

Il Comune ha disposto 418mila euro dal Bilancio per finanziare le attività da svolgersi o già svolte nel 2018. "Bando nel nome del pluralismo" spiega l'assessore Maselli

È stato pubblicato sul sito del Comune di Bari, il nuovo bando per la concessione dei contributi per iniziative, progetti culturali e di spettacolo svolti o da svolgersi nel 2018 sul territorio del capoluogo. In totale l'amministrazione mette sul piatto 418mila euro, che potranno essere concessi sulla base di una graduatoria da realizzare subito dopo il 21 novembre, termine ultimo (alle 12) per l'invio delle domande.

"Con grande rapidità - commenta l’assessore alle Culture, Silvio Maselli - ottenute le indispensabili risorse dopo l’approvazione del Bilancio consolidato da parte del Consiglio comunale, gli uffici della ripartizione Cultura hanno predisposto il bando con una importante dotazione di 418mila euro per finanziare le attività culturali di enti e associazioni che operano a Bari. Nel nome della qualità e del pluralismo culturale, con queste risorse ci auguriamo di poter sostenere gli sforzi e il coraggio dei soggetti, e sono tanti, che con il loro lavoro investono e credono nella nostra città, rendendola una piazza culturalmente interessante e vivace".

Domanda e graduatoria

Quando si presenta domanda bisognerà anche presentare il progetto artistico per il quale si richiede il contributo, completo del programma dell’iniziativa, con indicazione delle date e dei luoghi prescelti nonché dei prezzi al pubblico nel caso di iniziative che fosse previsto il pagamento di un biglietto. Nel caso di attività e progetti culturali già realizzati, dovranno essere indicati con chiarezza il programma svolto, gli strumenti di comunicazione utilizzati, il numero di spettatori coinvolti, i contributi o finanziamenti ottenuti da terzi, l’elenco dei luoghi utilizzati. Il progetto dovrà contenere anche il piano finanziario comprensivo delle entrate e delle uscite previste e il piano di comunicazione, con indicazione dei mezzi da utilizzare per promuovere la partecipazione del pubblico.

Nel valutare i progetti la Commissione potrà assegnare al massimo 100 punti ripartiti secondo i seguenti criteri nel caso di domande presentate da associazioni e soggetti d’impresa: livello di qualità delle attività culturali proposte (max 20 punti), capacità operativa del soggetto proponente (max 20 punti), sostenibilità delle attività proposte, livello di collaborazione con altri soggetti e incidenza sul territorio (max 25 punti), congruità del contributo richiesto con il progetto presentato (max 15 punti), dimensione quantitativa (max 20 punti).

Per le domande delle start-up culturali e creative, invece, la Commissione assegnerà il punteggio previsto tenendo conto di: livello di qualità delle attività culturali proposte (max 25 punti), capacità operativa del soggetto proponente (max 15 punti), sostenibilità delle attività proposte e livello di collaborazione con altri soggetti (max 25 punti), incidenza sul territorio (max 20 punti), congruità del contributo richiesto con il progetto presentato (max 15 punti).

Saranno ammessi all’assegnazione dei contributi esclusivamente i soggetti i cui progetti culturali avranno superato i 60 punti complessivi, dei quali minimo 15 per il livello di qualità delle attività culturali proposte e minimo 10 per la dimensione quantitativa del progetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • L'arsenale dei Parisi-Palermiti-Milella in un anonimo appartamento di Japigia. Chili di cocaina pronti per i clan di tutta la città

  • Irrompono negli uffici della polizia Locale di Capurso: comandante preso a pugni in faccia e minacciato di morte

Torna su
BariToday è in caricamento