'Bari social book' premiato dal bando ministeriale 'Città che legge': in arrivo fino a 80mila euro per le attività

Il progetto di promozione alla lettura dell'assessorato al Welfare è tra i quattro selezionati per i comuni oltre i 100mila abitanti. Bottalico: "Solo oggi distribuiti 150 libri da parte della cooperativa alleanza 3.0"

Un finanziamento fino a 80mila euro, che di certo darà un impulso ancora maggiore al lavoro svolto negli ultimi due anni. A vincerlo è la rete di 'Bari social book', il progetto dell'assessorato al Welfare nato nel 2016 per sensibilizzare la popolazione alla lettura attraverso una serie di iniziative a tema. L'ultima proprio in giornata, come ricordato dall'assessore Francesca Bottalico: "Solo oggi distribuiti 150 libri da parte della coop. alleanza 3.0 - spiega - e 400 libri donati dai cittadini ai nostri spazi sociali per leggere".

La vittoria del bando

Dopo aver ottenuto, attraverso il bando del Centro per il Libro e la Lettura - legato al Ministero per i beni e le attività culturali -, la qualifica di 'Città che legge' nel 2017, questa volta il riconoscimento è venuto dal bando di finanziamento, pubblicato sempre dal -Mibact. Un bando - pubblicato a luglio - che riconosceva contributi "per la realizzazione di attività integrate per la promozione del libro e della lettura", suddiviso in cinque diverse categorie in base al numero di abitanti delle città.

47686927_10217707922438778_3849744393321840640_n-2

Il progetto barese si è posizionato secondo nella graduatoria per i comuni sopra i 100mila abitanti, subito sotto Ancona e prima di Bergamo e Bologna. Dal Mibact sono stati disposti fino a 320mila euro per rimborsare le spese di quattro progetti legati alla diffusione della lettura, "attraverso la collaborazione - si legge nel bando - tra le biblioteche e le altre strutture presenti nel territorio comunale (scuole, istituti educativi e di promozione sociale, associazioni culturali, teatri, librerie, centri sportivi, consultori, circoli ricreativi, terzo settore, etc)".

Bari Social Book

Un riconoscimento al lavoro fatto negli ultimi due anni da Bari social book, con tante attività organizzate sul territorio. Grazie alla collaborazione di 80 diverse realtà cittadine, sono stati condivisi circa 100mila nei 17 nuovi spazi per la lettura sociale, luoghi attrezzati e aperti a tutta la cittadinanza, con una biblioteca a disposizione. "E a breve apriremo anche un nuovo spazio sociale per la lettura interculturale" assicura l'assessore. 

Dal 2016, inoltre, sono stati coinvolti 5mila adulti e bambini, realizzati due grandi eventi cittadini dedicati alla lettura (nell'estate del 2016 e a Natale scorso), coinvolgendo 100 adulti e adolescenti in percorsi di autogestione partecipata degli Spazi Sociali per Leggere. Un grande lavoro sfociato in due edizioni (l'ultima a settembre 2017) del Festival del libro sociale e di comunità. i

Potrebbe interessarti

  • Abitano tra le vostre lenzuola, lo sapevate? Sono gli acari della polvere

  • Estate 2019 tra cibo e cultura: sagre, festival e manifestazioni di Bari e provincia

  • Come pulire il vetro del forno: i consigli per eliminare lo sporco ostinato

  • Puntura di medusa: cosa fare e...cosa non fare

I più letti della settimana

  • Moto prende fuoco dopo l'impatto con un'auto: giovane centauro muore sulla Statale 16

  • Assalto armato a furgone portavalori sull'A14, scoperto il covo della banda: refurtiva recuperata, due arresti

  • Schianto sulla ex provinciale 54 vicino al Nuovo San Paolo: auto sul guardrail, un morto

  • Morto dopo scontro auto-moto sulla statale 16, sui social il dolore per Fabio: "Eri speciale, ora sei il nostro angelo"

  • Schianto in Tangenziale, almeno un ferito: auto si ribalta, coinvolto pulmino. Traffico in tilt e rallentamenti

  • "Mio figlio pestato in spiaggia", l'appello di un papà sui social: "Chi sa qualcosa ci aiuti"

Torna su
BariToday è in caricamento