Dal Comune il bando per il social housing 'Parco Gentile' a San Pio e Santo Spirito: in arrivo 226 nuovi alloggi

Si tratta di 10 edifici con altezza variabile di 3 o 4 piani, circondati da un giardino attrezzato con aree giochi per bambini, panchine e spazi verdi

Il Comune prosegue con il progetto di Social Housing 'Parco Gentile', un nuovo complesso edilizio situato vicino la Sp 91, nelle vicinanze dello svincolo Santo Spirito-Bitonto della Ss 16, con 226 alloggi in via Iqbal Masih. Si tratta di 10 edifici con altezza variabile di 3 o 4 piani, circondati da un giardino attrezzato con aree giochi per bambini, panchine e spazi verdi. Gli appartamenti sono dotati di cantina e posto auto/box pertinenziale. Gli edifici sono in classe energetica A4 e provvisti di pannelli radianti per il riscaldamento a pavimento, impianti di condizionamento, infissi a taglio termico e sonoro, sensori anti-allagamento e antifumo.

Come funziona il social housing

I palazzi acquistati dal Fondo Esperia saranno posti in vendita o in locazione secondo il modello di social housing (18% alla vendita convenzionata, 18% affitto con riscatto a 8 anni, il 29% locato per 12 anni, il 33% locato per 16 anni e il restante 1% da destinare ai servizi sociali), rivolto a soggetti (giovani, coppie, anziani, studenti, famiglie, nuclei mono-genitoriali) con un reddito insufficiente per sostenere l’affitto o l'acquisto di un immobile a condizioni di mercato ma, allo stesso tempo, troppo elevato per accedere all’Edilizia Residenziale Pubblica. Il complesso prevede due spazi dedicati a ufficio del gestore e spazi sociali per complessivi 250 mq.

A giugno è stato pubblicato il bando di avviso per la selezione tra i cittadini che manifesteranno il loro interesse, agli alloggi, in vendita o in locazione con patto di riscatto, da parte del Gestore Sociale. Per 64 alloggi del complesso, il Comune di Bari provvederà con un proprio bando, ad individuare criteri idonei all'individuazione di famiglie che potranno prendere parte al progetto, consentendo a queste ultime di acquistare l'immobile o locarlo con patto di riscatto a condizioni migliorative rispetto a quelle di mercato. In via preferenziale, saranno privilegiati nuclei familiari che hanno al loro interno la presenza di una persona con disabilità. Nello specifico potranno accedere al bando tutti i nuclei familiari residenti o lavoratori a Bari, non in possesso di altri alloggi, aventi un reddito famigliare non superiore a  46.698,00 euro, come definito dalla determina della Regione Puglia dell’11/10/2018 n. 277. Gli interessati agli alloggi potranno ricevere informazioni ed assistenza alla compilazione della domanda di partecipazione contattando il Gestore sociale Bari Social Housing al tel. 377 0269281 o via emai a info@barisocialhousing.it 

Potrebbe interessarti

  • ''U scazzecappetìte'': sapete cos'è?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • 7 consigli per eliminare il cattivo odore delle ascelle

  • Animali domestici: le regole da rispettare se vivi in un condominio

I più letti della settimana

  • Si sottopone a operazione per dimagrire, madre 35enne muore dopo bendaggio gastrico alla clinica Mater Dei

  • Battiti Live a Bari, svelato il cast: ecco chi sarà sul palco per il gran finale

  • Punta la pistola contro universitari e pretende di parcheggiare: "Toglietevi da lì", paura per 3 ragazzi a San Pasquale

  • Dal gioco d'azzardo alle estorsioni agli imprenditori: la mappa dei racket dei clan in città

  • Morta dopo intervento per dimagrire alla Mater Dei, indagati 3 medici: domani l'autopsia

  • Furbetti del cartellino all'ospedale San Giacomo di Monopoli: i nomi dei 13 arrestati

Torna su
BariToday è in caricamento