L'Euclide-Caracciolo partecipa alla Tall Ship Races 2019

Una grande occasione per quindici studenti dell'Istituto barese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Quindici studenti dell’Istituto Tecnico “Euclide – Caracciolo” di Bari, accompagnati da due docenti, parteciperanno alla "Tall Ships Race 2019" grazie ad un finanziamento del FSE per il potenziamento dei percorsi di alternanza scuola lavoro, "10.6.6B -FSE PON- PU- 2019-15 Tall ships" del Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” per il periodo di programmazione 2014-2020. Il viaggio prevede l’imbarco il 13 luglio nel porto di Fredrikstad (Norvegia) a bordo della nave scuola olandese Gulden Leeuw, poi la navigazione porterà nei porti di Bergen, Scheveningen e Londra per concludersi dopo 4 settimane nel porto di Amsterdam. Si tratta di una grande occasione per gli studenti partecipanti dal momento che l’esperienza del mare ha una forza educativa ed evocativa che poche altre possono vantare di avere. Condividere spazi stretti tutto il giorno, non avere molte distrazioni (TV, videogiochi, cellulari) porta all’attenzione ed alla cura delle relazioni interpersonali, creando sempre più forti legami che influiscono positivamente sia nella relazione in classe, sia nel processo di apprendimento futuro. Inoltre, condividere l’esperienza con ragazzi provenienti da Olanda, Belgio, Inghilterra, Francia, Danimarca e Germania, in viaggio sul Gulden Leeuw nell’ambito di un progetto Erasmus, consentirà di migliorare le competenze linguistiche e costituirà un’occasione speciale da ricordare per la vita. L’innovatività del progetto è, in particolare, metodologica e consiste nel trasformare la didattica in una Scuola d’Arte, proprio come già accadeva in passato per il lavoro sul mare. L'idea di Alternanza, quindi, è quella di far apprendere l'Arte di andar per mare, conoscere la gente, arricchire gli occhi del grande bagaglio culturale e professionale che il mare dona, e tornare tra i banchi, dove trasformare quello che le mani hanno toccato ed il cuore ha imparato, arricchendo il proprio percorso di crescita nelle competenze specifiche dell'indirizzo "Trasporti e Logistica".

Torna su
BariToday è in caricamento