I nuovi Frecciargento in servizio sulla linea Adriatica dalla Puglia al Nord: film, wi-fi e bistrò a bordo

La presentazione in stazione centrale a Bari: sostituiranno gradualmente i Frecciabianca. I 17 nuovi convogli saranno pienamente operativi entro la prima metà del prossimo anno

Sarà effettuato il 29 settembre prossimo il primo viaggio del nuovo Frecciargento 700 in servizio sulla linea Adriatica tra Milano e Bari: il servizio, fornito da Trenitalia, è stato presentato questa mattina nella stazione centrale del capoluogo pugliese. Il convoglio migliorerà i collegamenti dalla Puglia al nord Italia (Lombardia, Torino e Venezia) sostituendo le corse effettuate con i Frecciabianca, mantenendo le stesse fermate e le stesse frequenze. Tre le fasce di viaggio: Standard, Premium e Business. Tra i servizi disponibili anche una carrozza FrecciaBistrò per tutti i clienti, un drink di benvenuto in Business e Premium, il portale Frecce con film, cartoni e news, nonché un servizio wi-fi-Fast per una connessione più veloce e stabile

I nuovi treni rientrano nel piano di aggiornamento e miglioramento dei servizi di Trenitalia lungo la linea Adriatica: entro il primo semestre 2020 saranno 17 i nuovi convogli in viaggio tra Milano, Torino, Bologna, Venezia e la Puglia, fino a Lecce e Taranto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bari usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ladri in casa nel cuore della notte (con i proprietari dentro): è allarme furti nel Barese

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Il pollo fritto del Kfc arriva a Bari: lavori in corso per il nuovo ristorante della Stazione Centrale

  • Apre il nuovo 'sottopasso giallo' di Bari Centrale: più largo, con ascensori e aperto anche alle bici

  • Via gli pneumatici, le auto parcheggiate finiscono 'sospese' sui sassi: ladri in azione a Bari

  • Stipendi in ritardo e negozio a rischio chiusura, lavoratori di Centro Convenienza in protesta: futuro incerto per 15 dipendenti

Torna su
BariToday è in caricamento