La Puglia è il posto più romantico per sposarsi

La Puglia come "Wedding Destination" uno degli obiettivi dell'associazione Oll Muvi, ai più conosciuti come I Love Molfetta

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

La Puglia come “Wedding Destination”. La storia di Antonio e Aurelija La Puglia è il posto più romantico per sposarsi. Ad affermarlo, però, non sono tanto i pugliesi, ma chi giunge in Puglia e ne rimane così affascinato da sceglierlo come luogo per coronare il sogno di una vita: le nozze. Accade, a volte, che il cosiddetto “wedding tourism” favorisca e valorizzi anche il turismo di ritorno, generato dagli innumerevoli giovani pugliesi costretti ad emigrare pur di trovare un’occupazione, ma che scelgono la Puglia per convolare a nozze con la propria anima gemella, conosciuta all’estero. Di storie ce ne sono tante, ma a destare grande interesse a Molfetta è stata quella di Antonio e Aurelija. Lui molfettese, lei lituana hanno scelto la Puglia per celebrare e festeggiare il loro matrimonio, insieme ad un gran numero di invitati provenienti da più parti del mondo. Singolare è lo scatto del fotografo molfettese Francesco de Chirico che ha immortalato la coppia di giovani sposi insieme agli invitati che stringevano tra le mani le bandiere dei paesi esteri di appartenenza: dalla Lituania, alla Gran Bretagna, agli Stati Uniti, Germania, Australia, Canada e Irlanda. Tutto questo mentre i due sposi, in primo piano, stringono tra le mani, con orgoglio, una t-shirt con l’ormai noto logo “I love Molfetta”. «Uno degli obiettivi che ci poniamo – ha affermato Roberto Pansini, Presidente dell’Associazione Oll Muvi ai più conosciuti come I Love Molfetta, iscritta all'albo dei Pugliesi nel Mondo della Regione Puglia – è proprio quello di far ricongiungere con la propria terra i tanti emigranti sparsi per il mondo. Oggi – ha proseguito – ci troviamo dinanzi a nuovi flussi emigratori, che coinvolgono i nostri giovani che vedono l’estero come unica via di uscita per la ricerca di un’occupazione. Eppure, la voglia di ritornare è forte e il matrimonio rappresenta quella possibilità per far conoscere la nostra splendida terra all’estero anche grazie agli invitati». Lo stesso Roberto Pansini, lo scorso 3 novembre, ha ricevuto a Bari l’Italian Wedding Awards, prestigioso riconoscimento per la promozione all'estero della Regione Puglia e per la "Wedding Destination". Sulla valorizzazione delle origini pugliesi si è espresso anche il Governatore di Puglia Michele Emiliano, in occasione del Consiglio Generale dei Pugliesi nel Mondo, svoltosi a Bari nel giorno di San Nicola. "Ci sono programmi bellissimi come il "Turismo delle radici" – ha affermato - per consentire ai nostri corregionali di seconda o terza generazione di venire a vedere la Puglia, di conoscerla, in qualche caso recuperando anche la cittadinanza italiana"

Torna su
BariToday è in caricamento