Anche a Bari vecchia arriva la 'Casa dell'acqua': installazione in corso in piazza Chiurlia

L'erogatore all'esterno dell'Assessorato al Welfare permetterà di riempire i contenitori con acqua gassata o naturale refrigerata al costo di 5 centesimi al litro. Galasso: "Inaugurazione a inizio luglio"

Anche il borgo antico ha la sua Casa dell'acqua: l'ultima 'fontanina intelligente' è stata installata in una traversa di piazza Chiurlia, incassata nella parete dell'edificio che ospita l'assessorato al Welfare di Bari. In mattinata l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso, ha effettuato un sopralluogo in zona per controllare l'esito dell'installazione, dopo quelle avvenute nei quartieri Japigia, San Paolo e Libertà, attraverso una una finestra nel prospetto dell’immobile corrispondente ai locali seminterrati adibiti a deposito. Come per le altre Case dell'Acqua, è stato realizzato un pannello conquattro rubinetti per l’erogazione dell’acqua, due per ogni postazione (acqua liscia, gasata e semigasata, anche refrigerate), da cui si possono riempire contenitori al costo di 5 centesimi al litro in caso di acqua gasata o naturale refrigerata e gratuita in caso di acqua a temperatura ambiente. L’accesso al locale tecnico, quindi, avviene dall’interno dell’edificio di proprietà comunale.

17-06-19 quasi ultimati i lavori per l'avvio della quarta casa dell'acqua 1-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Trattandosi di un immobile vincolato - ha commentato l'assessore- abbiamo dovuto attendere il parere positivo della Soprintendenza, oltre ai tempi tecnici per eseguire un nuovo allaccio idrico ad opera di Aqp. Nei prossimi giorni, utilizzando l’accordo quadro per la manutenzione stradale, eseguiremo un allargamento del marciapiede per consentire ai cittadini di disporre dello spazio necessario per sostare in attesa del proprio turno". Un intervento che si integrerà  con il resto delle lavorazioni previste nell’ambito del PEBA - Piano per l'eliminazione delle barriere architettoniche, attraverso degli interventi che consentiranno di superare anche ai disabili i sei gradini della scalinata, grazie alla realizzazione di una rampa parallela. "Prevediamo di poter inaugurare questa quarta Casa dell’acqua entro i primi giorni del mese di luglio" assicura Galasso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Il sindaco Antonio Decaro ospite da Mara Venier a Domenica In: "A Bari solo 56 contagiati. Pugliesi bravissimi nella fase 1"

  • L'estate non decolla su Bari e provincia: in arrivo forti raffiche di vento, nuova allerta meteo

Torna su
BariToday è in caricamento