Monopoli calcio si dissocia dal tifo violento, il presidente della Lega Pro: "Atto di straordinaria normalità"

Francesco Ghirelli ha scritto una lettera a Daniela Stradiotto, a capo dell'Osservatorio Manifestazioni Sportive, dopo il raid degli ultras contro i tifosi del Francavilla

Francesco Ghirelli

"Un atto di straordinaria normalità". Poche parole per lodare il lavoro della società Monopoli Calcio, che in un comunicato si è dissociata per il raid vandalico attuato dagli ultras della squadra contro i tifosi del Francavilla, che ha portato all'arresto di sei persone. Lo scrive il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, in una lettera indirizzata a Daniela Stradiotto, a capo dell'Osservatorio Manifestazioni Sportive.

Nello scritto Ghirelli ringrazia il presidente del Monopoli, Alessandro Laricchia, sottolineando come la società si sia "dissociata da un fatto vergognoso, di tifo violento", schierandosi invece "a favore delle famiglie, dei bambini e dei tifosi". Poi si rivolge ai tifosi violenti:

Sono delinquenti, gente che nel cuore non ha i colori o la maglia del proprio club. Sono, spesso 'i manager del tifo', quelli che lucrano sulla passione dei tifosi veri. E tentano di essere leader per interessi personali, tentano di lucrare prebende in magliette da rivendere e/o biglietti da mettere sul mercato.
Fanno assalti in strada contro i tifosi della squadra avversaria; qualche volta anche organizzando sceneggiate (scontri finti) con analoghi manager del tifo con cui hanno siglato un patto scellerato

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Finanza a Bari, raffica di arresti e sequestri: smantellato traffico di armi e droga dall'Albania

  • Grave incidente tra due auto: morti un uomo e una donna. Deceduto anche il loro cagnolino

  • Traffico di droga e armi dall'Albania, quindici arresti a Bari: i nomi

  • Fulmine colpisce aereo Ryanair, odissea per i passeggeri del Bari-Londra: partiti con 10 ore di ritardo

  • Allarme bomba in piazza Moro, trovato borsone sospetto: l'area è stata transennata

  • Le orecchiette di Bari vecchia finiscono sul New York Times: in prima pagina il "crimine della pasta"

Torna su
BariToday è in caricamento