"Primo locale in città totalmente Plastic free": il riconoscimento di Greenpeace al bar nel Murattiano

L'assegnazione durante l'aperitivo organizzato ieri pomeriggio nel 'Caffè Portineria'. "Speriamo sia il primo di una lunga serie" spiega il responsabile dell'associazione ambientalista

Un aperitivo in compagnia per certificare che la plastica è bandita. È il bar 'Caffè portineria' il primo locale plastic free di Bari: a certificarlo è stato il comitato barese di Greenpeace, che ieri pomeriggio ha consegnato la certificazione nel locale in via Roberto da Bari. La filosofia è semplice: utilizzare solo materiali 100% compostabili anche per posate e piatti, così da ridurre al minimo il numero di rifiuti prodotti e ridurre l'impatto ambientale.

56800770_1402357373239975_8648946368905216000_o-2

L'esercizio commerciale entra così a far parte di una rete nazionale di locali 'plastic free' in Italia, certificata da un logo esposto in vetrina da ieri. "Siamo certi sarà il primo di una lunga serie" spiega Massimiliano Boccone, responsabile di Greenpeace Bari.

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019 tra cibo e cultura: sagre, festival e manifestazioni di Bari e provincia

  • Spaghettata di San Giovanni: tradizione e semplicità in pochi ingredienti

  • Bari Wireless: come navigare gratuitamente su Internet con un proprio PC portatile o smartphone

  • Menta, pepe di Cayenna, aglio e altri rimedi naturali per allontanare le formiche

I più letti della settimana

  • Si avvicina all'auto e tenta di portar via un bimbo di 5 anni: bloccato dai carabinieri

  • Dopo il bagno a Pane e Pomodoro, la brutta sorpresa: "Sparita la borsetta con soldi e cellulare"

  • Da Bari a Savona con camera da letto, pensili e bici sul tetto dell'auto: fermato automobilista nel Modenese

  • Tornano le aperture serali dei mercati settimanali: a luglio e agosto bancarelle al calar del sole

  • Scontro sulla statale 16: quattro veicoli coinvolti, traffico rallentato in direzione sud

  • "Scippata della borsa" a due passi dl lungomare: giovane studentessa derubata di soldi e documenti

Torna su
BariToday è in caricamento