Neve e gelo a gennaio, nelle campagne si contano ancora i danni. La Regione: presto delibera per stato di calamità

Incontro tra assessore all'Agricoltura e Anci per fare il punto sulla richiesta dello stato di calamità. Di Gioia: "Situazione più grave di quella ipotizzata"

Nuovi controlli e sopralluoghi nelle campagne del nord barese e della Bat per valutare gli effetti dell'ondata di maltempo di inizio gennaio. Prosegue ancora in questi mesi estivi la conta dei danni provocati a inizio anno da neve e gelo.

Nella giornata di lunedì, nella sede dell'Assessorato Regionale all'Agricoltura, si è tenuto un incontro per verificare lo stato del procedimento per la richiesta dello stato di calamità da parte della Regione. Presenti l'assessore regionale all’Agricoltura Leonardo Di Gioia, Domenico Vitto, presidente di ANCI Puglia e Pasquale Chieco, componente del direttivo regionale dell’ANCI e sindaco di Ruvo di Puglia, uno dei Comuni maggiormente colpiti dalla calamità. 

Nei mesi di maggio e giugno - ha fatto sapere l'assessore Di Gioia - la Regione ha effettuato nuovi controlli per accertare con maggiore dettaglio i danni provocati dal maltempo, in vista dell'approvazione della delibera, attesa "a breve", con verrà chiesta al Ministero la dichiarazione di stato di calamità per i territori interessati. L'obiettivo, spiega una nota della Regione, è quello di "ottenere la migliore copertura possibile per i danni subiti e per attivare per aziende e operatori meccanismi di vantaggio come la sospensione dei contributi previdenziali e la sospensione dei mutui". 

"Situazione più grave del previsto"

Di Gioia ha poi sottolineato "la prontezza con cui, rispondendo alle richieste che pervenivano dal territorio, la Regione Puglia ha effettuato nuovi e più approfonditi controlli nelle zone colpite dalle gelate. Come immaginavamo, i risultati di questi nuovi accertamenti descrivono di una situazione ben più grave di quella inizialmente ipotizzata, poiché in tempo di fioritura le reali dimensioni dei danni provocati dal maltempo possono essere osservate compiutamente. Seguirò con grande attenzione questa questione anche al livello nazionale al fine tutelare l’interesse dell’agricoltura pugliese". Soddisfatti dell'esito dell'incontro il Presidente ANCI e dal Sindaco di Ruvo di Puglia, che hanno sottolineato il "positivo esempio di collaborazione istituzionale tra ANCI Puglia e Regione".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Incidente al San Paolo: auto della polizia finisce fuori strada

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Svaligiano appartamento di un'anziana, scatta l'inseguimento per le vie di Carrassi: presi due giovani

  • Rissa in strada al Libertà, intervengono le Forze dell'ordine: "Bottiglie di vetro usate come armi"

Torna su
BariToday è in caricamento