L'altalena sospesa nella notte stellata: a Triggiano il murales dedicato ai caduti di Nassirya

L'opera dell'artista triggianese Daniele Nitti è stata commissionata dall'amministrazione comunale e curata dall'Associazione Culturale Fillide

Diciannove alberi spezzati, in onore delle 19 vittime dell'attentato terroristico avvenuto il 12 novembre 2003 a Nassirya. Si intitola 'The endless river', il murales realizzato dall'artista Daniela Nitti nel Parco Caduti di Nassirya di Triggiano, commissionato dal Comune di Triggiano e curato dall'Associazione culturale Fillide.

IMG_20191010_155756(1)-2

Lungo i 40 metri di parete Nitti ha utilizzato una particolare metafora visiva: dal tronco di ogni albero, rappresentato come sospeso su uno sfondo di colore bianco privo di riferimenti spaziali, si dirama un cielo stellato sconfinato. Quest'ultimo è un elemento peculiare e ricorrente nelle opere dell'artista triggianese, già utilizzato anche in alcuni progetti realizzati a Bari. Al centro del cielo stellato, due bambine abbracciate su un'altalena simboleggiano la rinascita, riecheggiando poeticamente lo spirito delle 19 vite spezzate tragicamente sedici anni fa in Iraq.

IMG_20191013_195632-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aggualto a colpi di pistola tra i vicoli di Triggiano: pregiudicato 36enne ferito

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • "Dove si colloca l'Iran nel globo?" E gli americani indicano la Puglia: i risultati (tutti da ridere) del sondaggio

  • Chiude un altro negozio storico in città: addio a Ventrelli, al suo posto nascerà un casinò

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

  • Pos obbligatorio dal 2020 per tutti i commercianti italiani: come e quando munirsi per i pagamenti

Torna su
BariToday è in caricamento