Tecnologie avanzate e meno radiazioni, al Giovanni XXIII inaugurato il nuovo reparto di radiologia pediatrica

Annunciati anche i lavori di ristrutturazione del pronto soccorso: "Dodici mesi per cambiare il volto dell'ospedale pediatrico"

"Un gioiello di tecnologia avanzata", che permetterà di ottenere "in meno di 30 secondi immagini diagnostiche di alta qualità, riducendo il rischio dei piccoli pazienti, grazie ad una bassissima dose irradiata". E' stato inaugurato questa mattina il nuovo reparto di radiologia dell'ospedale pediatrico Giovanni XXII. Un primo step - annunciano Regione e azienda sanitaria - "verso l’ampliamento dell’intera area d’emergenza del nuovo polo pediatrico insieme ad una nuova organizzazione del management sanitario".

Il nuovo reparto: 800 metri quadri e Tac ad altissima risoluzione

Il progetto, finanziato con 2 milioni di euro di fondi strutturali europei, rientra infatti nel più ampio piano di riqualificazione del pediatrico, che in sei mesi ha investito altri 600mila euro per 545 interventi di manutenzione ordinaria. "Si tratta di un profondo cambiamento della logica assistenziale del Giovanni XXIII, che rimette al centro il bambino e la famiglia - ha detto il direttore generale del Policlinico e del Giovanni XXIII, Giovanni Migliore - oggi si consolida un percorso di riqualificazione iniziato con l’impegno assunto dalla Regione Puglia di investire sull’assistenza pediatrica attraverso la creazione di una nuova azienda ospedaliera dedicata". "Insieme al nuovo laboratorio ed alla ristrutturazione del pronto soccorso pediatrico consentirà di ottimizzare i percorsi dei 35.000 bambini che ogni anno arrivano al Giovanni XXIII in urgenza, migliorando la qualità dell’assistenza e riducendo i tempi d’attesa”. “Il reparto – ha continuato Migliore – ha a disposizione 800 metri quadrati con una TAC ad altissima risoluzione e con delle altre apparecchiature radiologiche, anche al servizio all' ospedale, ma soprattutto è un reparto che insiste all'interno dell'area di emergenza. Da questo luogo noi partiremo da domani con i lavori per la riqualificazione dell'area emergenza. Tutto questo – ha concluso il direttore generale - nel corso dei prossimi dodici mesi, cambierà il volto dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII".  Altra novità per il Giovanni XXIII è lo sportello Inps, presentato questa mattina, dedicato alle famiglie dei bambini ricoverati. Inaugurata anche una nuova area giochi.

Emiliano: "Stiamo rimettendo in sesto l'ospedale"

"Questo ospedale era praticamente privo di interventi da più di vent'anni – ha detto il Presidente Emiliano parlando con i giornalisti - quindi provate a immaginare come si era ridotto quando lo abbiamo trovato quattro anni fa. Adesso abbiamo cominciato a rimetterlo in sesto e speriamo che, partendo da questo nuovissimo impianto di radiologia, che il dottor Stellacci ha sistemato con grande energia, anche personale, insieme al direttore generale Giovanni Migliore, le cose siano percepite dai cittadini in modo diverso e più positivo". "La Puglia è il miglior sistema sanitario nazionale da Roma in giù, non possiamo quindi guardare sempre la parte negativa, che pure esiste e contro la quale lavoriamo ogni giorno. Noi ce la stiamo mettendo tutta, stiamo inaugurando una struttura al giorno in tutta la Puglia. Un grandissimo lavoro si sta realizzando, ovviamente dobbiamo tener presente che nella sanità pugliese lavorano 45 mila persone e i luoghi da sistemare e rimettere a posto sono centinaia".

La ristrutturazione del Pronto soccorso 

Per quanto riguarda invece la ristrutturazione dell'area emergenza, gli interventi - declinati nello specifico per l’ospedale pediatrico e sintetizzati in cinque totem esposti nella nuova Radiologia - prevedono innanzitutto l’ampliamento degli spazi dedicati. La nuova area emergenza avrà due ingressi, uno pedonale e l’altro per le ambulanze, una nuova reception d’accoglienza a doppia altezza (per bambini e carrozzine disabili), una hall con sedute colorate, una zona di privacy per l’allattamento, nicchie e spazi ludici, una nuova sala d’aspetto con aree ludiche e monitor per l’intrattenimento, nuovi servizi igienici accessibili a famiglie, bimbi e disabili, punto ristoro con microonde e frigo. Previsti infine anche interventi sul verde esterno, con un giardino attrezzato per i bambini e la creazione di un agrumeto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Autovelox a Santa Caterina", la voce corre su social e smartphone. La Polstrada: "Nessuna comunicazione ricevuta"

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • A folle velocità sulla statale con il lampeggiante acceso sull'auto: 55enne barese fermato nel Brindisino

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

  • Week-end del 21 e 22 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

Torna su
BariToday è in caricamento