I pescatori 'ripuliscono' il mare: 1200 chili di plastica raccolti tra Molfetta e le Isole Tremiti

I risultati della sperimentazione 'Molfetta fishing for litter' presentati oggi in occasione del lancio di un progetto della Regione teso a incentivare la raccolta differenziata dagli imballaggi in particolare provenienti dalle imbarcazioni

Oltre 1200 chili di plastica recuperati in mare, tra Molfetta e le Isole Tremiti. A fare da 'spazzini' i pescatori che hanno aderito al progetto Molfetta fishing for litter, partito a novembre 2018 con il coinvolgimento di 9 imbarcazioni e 36 addetti. In ogni giornata di attività, i pescatori hanno percorso in media 100 miglia, separando il materiale estraneo dal pescato e conferendolo nei cassonetti collocati nell’area portuale. 

Un mare di plastica

Quattrocento kg di rifiuti sono stati esaminati su un totale di circa 1.200, presso il centro ASM Molfetta: il 44% del campione era costituito da plastica non da imballaggio: come reti da pesca, di cantiere e per mitili; il 40% di altre frazioni come stracci (27%), corde di canapa; 16% imballaggi in plastica, di cui 9% film, 3% bottiglie e flaconi, 1% di polistirolo espanso e lo 0,03% di piatti e bicchieri.

Il progetto 'Puglia Fishing For Litter'

I risultati della sperimentazione sono stati presentati oggi in occasione del lancio del progetto sperimentale 'Puglia Fishing for Litter'. L'accordo per l'avvio dell'attività è stato siglato questa mattina alla presenza di Michele Emiliano, presidente della Regione Puglia; Antonello Ciotti, presidente di Corepla; Gianfranco Grandaliano, commissario AGER Puglia; Nancy Attolico, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale; Vito Bruno, direttore generale Arpa Puglia; Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia; Tommaso Minervini, sindaco di Molfetta, e di Ruggiero Passero, assessore all’Ambiente di Barletta. Il Protocollo propone di incentivare, su tutto il territorio regionale, la raccolta differenziata degli imballaggi in plastica e le attività di fishing for litter, per monitorare quantità e tipologie dei rifiuti provenienti dalle imbarcazioni, scaricati in uno o più porti della Regione. Legambiente Puglia supporterà il progetto Puglia Fishing For Litter nelle attività di formazione e promozione, attraverso interventi di sensibilizzazione sul tema del marine litter rivolti ai cittadini e soprattutto alle scuole. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IMG-20190327-WA0005-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Al ristorante e in auto, stop al distanziamento per congiunti e 'frequentatori abituali': la Regione allenta le restrizioni

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Due monopattini del servizio sharing rubati e recuperati dalla polizia: uno rintracciato in tempo reale grazie al segnale gps

Torna su
BariToday è in caricamento