Piazza Redentore pedonale e Cnr nell'ex Manifattura, Decaro: "Qui il fulcro del quartiere Libertà"

Il sindaco nel suo sopralluogo ha illustrato gli interventi cominciati stamattina: "Questo cantiere testimonianza del mio impegno con il quartiere". Poi la conferma: "Definito il percorso per portare il Cnr nella Manifattura Tabacchi"

"Quattro anni fa ho preso un impegno con questo quartiere, con il quartiere Libertà. Oggi questo cantiere è la testimonianza di quell’impegno". Così, nel primo pomeriggio, nel corso di un sopralluogo, il sindaco Decaro ha commentato l'avvio dei lavori per la pedonalizzazione di piazza Redentore.

I lavori e gli interventi previsti

Il primo cittadino ha illustrato gli interventi previsti: "Questo spazio tutto riqualificato: ci sarà un'ampia area giochi, nuove piantumazioni, aree a verde e le panchine. Come da progetto sono previste illumineranno la piazza a giorno, già in questi giorni possiamo vedere con i nostri occhi come sta cambiando la luce nelle strade di questo quartiere dove stiamo sostituendo tutti i corpi illuminanti. Ci saranno anche tante telecamere per cercare di dare ai cittadini una maggiore percezione di sicurezza alla piazza. Ma soprattutto, vogliamo ci siano più persone, qui, di giorno, di sera, tutti i giorni. Quello di oggi è un tassello di una strategia ben più ampia che viene da lontano e soprattutto che guarda al futuro. Fra qualche giorno inizieranno anche i lavori di piazza Disfida di Barletta, del parco all'interno dell’ex gasometro che dedicheremo a Maria Maugeri".

Sì al Cnr nell'ex Manifattura Tabacchi

Decaro ha inoltre reso noti gli esiti dell'incontro avvenuto in mattinata con il presidente di Invimit, Nuccio Altieri, per il trasferimento del Cnr nella sede dell'ex Manifattura. "Oggi  - ha aggiunto Decaro - è una giornata importante per questo quartiere anche perché ho incontrato Invimit e i suoi tecnici e abbiamo definito i passi del percorso che ci permetterà di avere il CNR all'interno della Manifattura dei Tabacchi. Lunedì prossimo presenteranno la documentazione per convocare la Conferenza dei Servizi. In 80 giorni riceveranno tutte le autorizzazioni e poi potranno avviare le procedure di appalto e i lavori di riqualificazione della Manifattura che diventerà un centro per l’innovazione, la ricerca, le giovani imprese, il vero fulcro del Libertà, attorno al quale si muoveranno le attività del quartiere. Per avviare questo progetto ci vuole coraggio, il coraggio delle istituzioni e il coraggio dei cittadini. Insieme possiamo farcela".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Decaro Altieri Invimit 2.jpeg-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • Lutto nel mondo dello spettacolo: è morta Matilde Lomaglio, volto barese della tv negli anni '80

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • Come proteggersi dal contagio del ''Coronavirus'': le mascherine, i disinfettanti e le abitudini igieniche

  • Coronavirus in Puglia, 111 nuovi tamponi positivi: 37 casi nel Barese

  • Coronavirus in Puglia, 88 nuovi casi positivi: nel Barese registrato un decesso per Covid-19

Torna su
BariToday è in caricamento