'PortoLaPuglia a ... Brunssum', la cucina del territorio conquista gli olandesi: "Mai mangiato così bene neanche in Italia"

Il progetto di successo avviato da Donatella Lopez, giornalista e proprietaria di un B&b a Martina Franca, e Laura Leogrande, titolare e chef di una trattoria ad Alberobello

“Non abbiamo mai mangiato così bene neanche in Italia”. Si può riassumere con questa affermazione l’esperienza a Brunssum, al Callinari Café Femilie,  di '#PortoLaPuglia a…', un progetto privato di promozione turistica ed enogastronomica di Donatella Lopez, giornalista e proprietaria del B&B Parco della Vigna a Martina Franca, e Laura Leogrande titolare e chef della trattoria Da Donato a Coreggia di Alberobello.

Dal 29 Novembre al 1 Dicembre, hanno creato tre menu differenti invogliando i cittadini di Brunssum a mangiare pugliese per tutto il fine settimana aprendo la possibilità di continuare a mangiare la “bragiuola” barese anche ieri sera. Una partecipazione, quella della gente del posto andata ben oltre le più rosee previsioni mettendo in tavola 300 differenti porzioni di piatti della cucina tradizionale pugliese. Dagli antipasti con bruschette, buratta, provola affumicata, caciocavallo, capocollo e salumi della norcineria martinese, alle tradizionali orecchiette e rape, fave e cicorie (piatto apprezzato da tutti proposto ogni sera a grande richiesta), riso patate e cozze, fricelli con pomodorino giallorosso di Crispiano e cacioricotta, ai secondi con braciole e polpette, coniglio, e pecora alla rizzola. Come se non bastasse, agli ospiti del Callinair Café Femilie Laura e Donatella hanno pure offerto la spaghettata aglio, olio e peperoncino, di mezzanotte.
Eventi a cui ha partecipato anche il sindaco di Brunssum, Gerd Leers, che ha ricevuto i saluti dell’assessore regionale al Turismo, Loredana Capone, del sindaco di Alberobello, Michele Maria Longo, e del primo cittadino di Martina Franca, Franco Ancona.

Una iniziativa resa possibile grazie alla partnership con aziende del territorio pugliese che hanno inviato a Brunssum le materie prime senza le quali non sarebbe stato possibile riprodurre i sapori delle tipicità pugliesi: Pastificio Divella, Cantine Di Gioia, Oropan Spa, Oliveti d’Italia, Pastificio La Trullesa, Associazione produttori Capocollo di Martina Franca, Consorzio del pomodorino giallorosso di Crispiano presidio Slow Food.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prossima meta di #PortoLaPuglia a… potrebbe essere Berlino a Gennaio. Donatella Lopez e Laura Leogrande hanno anche avuto richieste dalla Romania, dalla Svizzera, guardano con interesse a Mosca e a tutta la Russia e sperano di portare la Puglia nel Nord Europa che non fa ancora registrare grandi numeri in termini di flussi turistici e oltre Oceano.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Le Frecce Tricolori tornano a Bari: il 28 maggio tappa del 'Giro d'Italia' per le vittime del Covid-19

  • In Puglia 27 nuovi casi di Coronavirus, Lopalco rassicura sull'impennata dei contagi: "Numeri riferiti a periodi precedenti"

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Sette grandi personalità per far ripartire la Puglia: è il gruppo strategico nominato da Michele Emiliano

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

Torna su
BariToday è in caricamento