'Un minuto a casa mia', in via Sparano flash mob contro la povertà: cartoni per immedesimarsi nei senza tetto

L'evento, svoltosi davanti alla chiesa di San Ferdinando è stato organizzato da Caps, Unità di Strada e Centro Area 51 davanti alla chiesa di San Ferdinando

Cartoni sulla via edonale dello shopping barese, per provare la vita di chi non ha una casa ed è costretto a dormire per strada: è il flash mob organizzato da Caps, Unità di Strada e Centro Area 51 in via Sparano, ieri, in occasione della Giornata mondiale contro la povertà. L'evento, svoltosi davanti alla ciesa di San Ferdinando, era intitolato 'Un minuto a casa mia': i manifestanti hanno coinvolto i passanti, invitandoli a sedersi per comprendere, immedesimandosi per qualche attimo, il disagio dei senza tetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Tenta di attraversare con le sbarre in chiusura, auto resta bloccata al passaggio a livello

Torna su
BariToday è in caricamento