"Oltre 1200 avarie in 5 mesi": i nuovi bus Amtab non risolvono le problematiche del trasporto pubblico in città

Nella lista delle problematiche riscontrate - presentate dall'azienda in una nota alla Commissione Società partecipate - ci sono freni, olio motore, porte, persino il riscaldamento. Contestate due ditte fornitrici

Perdita olio motore, problemi ai freni, alta temperatura dell'acqua. E ancora: riscaldamento (nei mesi invernali), apertura porte, sospensioni. Nella lunga lista delle avarie che in cinque mesi hanno caratterizzato i mezzi dell'Amtab a Bari, ci sono le problematiche più disparate. A presentarle in un documento ufficiale è la stessa azienda che gestisce il trasporto pubblico in città, in una nota inviata alla seconda Commissione consiliare e diffusa dal vicepresidente della Commissione, il consigliere di opposizione Michele Picaro.

Le problematiche riscontrate

E facendo bene i calcoli, si scopre che da gennaio alla fine di maggio sono 1203 le problematiche che in molti casi hanno costretto i mezzi a fermarsi durante la corsa per una riparazione. Con buona pace dei pendolari che ogni giorno sfruttano gli autobus per muoversi in città. Avarie che in alcuni casi (76) hanno interessato persino i mezzi di recente acquisizione, portando alla contestazione da parte dell'azienda nei confronti di due ditte esterne, fornitrici di 48 veicoli a metano o a gasolio.

Nello specifico in 188 casi si è trattato di un problema di perdita dell'aria dalle gomme, in 144 riguardavano le porte, in 134 l'alta temperatura dell'acqua nel motore, in 129 le sospensioni, 108 volte per problematiche con l'avviamento del motore. Senza contare poi i freni (66 casi segnalati), il riscaldamento (38), le perdite d'olio (27), più altre 369 avarie per cause minori.

Picaro: "Tutto questo per l'amministrazione è normale"

Tante le avarie, che però - come spiega l'azienda - "hanno trovato adeguata soluzione e, quindi, i bus sono regolarmente in servizio e la fornitura è stata collaudata con esito positivo da una terna esterna".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è dello stesso parere il consigliere di centrodestra, che invece ritiene troppo elevato il numero delle problematiche riscontrate e punta il dito contro il sindaco Decaro: "Ecco i dati delle avarie occorse ai mezzi Amtab dal 1 gennaio al 31 maggio 2018 (Dati Amtab) - scrive nel post di presentazione del rapporto - Fate voi i calcoli. Per il centrosinistra è tutto normale. Baresi presi in giro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' positivo al Covid ma va al lavoro al ristorante: scoperto 21enne, era in quarantena con l'intera famiglia

  • Riaprono le regioni, da domani via libera agli spostamenti: obbligo di segnalazione per chi arriva in Puglia

  • Coronavirus 'scomparso'? L'epidemiologo Lopalco: "Siamo in una fase di circolazione endemica, nessun terrorismo ma occorre attenzione"

  • Quattordici marittimi della Costa Crociere ricoverati per covid ad Acquaviva: "Tutti asintomatici"

  • Il sindaco Antonio Decaro ospite da Mara Venier a Domenica In: "A Bari solo 56 contagiati. Pugliesi bravissimi nella fase 1"

  • L'estate non decolla su Bari e provincia: in arrivo forti raffiche di vento, nuova allerta meteo

Torna su
BariToday è in caricamento