Quei lavori bloccati da anni, dopo l'amianto degrado e incuria: la storia infinita del centro sociale ex Duse al San Girolamo

L'area, bonificata dall'amianto, è invasa dalla vegetazione. L'iter per la realizzazione dell'opera non è stato ancora completato. Servirà un nuovo progetto?

Otto anni di attesa, lavori iniziati e poi sospesi, di burocrazia e verifiche. I cittadini del quartiere San Girolamo aspettano la realizzazione del centro sociale nella scuola ex Duse, struttura che sarebbe dovuta al servizio del rione, per il tempo libero e non solo. Ad oggi, segnalano i residenti e i consiglieri M5S del Municipio III Giuseppe Catalano e Chiara Riccardi, l'area è "in stato di incuria" e il terreno è "invaso da vegetazione spontanea in misura tale da alterare il decoro della zona, con fogliame e rami sporgenti".

Iter realizzativo bloccato

L'opera avrebbe dovuto aprire i battenti nel 2011 ma nel sottosuolo, durante il cantiere, era stato trovato amianto. La circostanza bloccò immediatamente l'iter realizzativo: "Ci siamo attivati con la bonifica - spiega a BariToday l'assessore cittadino all'Ambiente, Pietro Petruzzelli -, completata ormai da un paio d'anni. Quest'estate abbiamo provveduto anche a ripulire l'area dall'erba e dal degrado".

La situazione del progetto

A che punto, però, è la situazione del progetto per il centro sociale? All'orizzonte non sembrano esservi grosse novità o, come tanti sperano, la ripartenza del cantiere: "Gli uffici - afferma l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso - stanno definendo alcuni aspetti legati alla vecchia contrattualizzazione. Si sta cercando di capire come andare avanti, se farlo con il vecchio appalto o meno. L'attività riguarda varie ripartizioni come Ivop e Ambiente, ma anche l'Avvocatura con alcune verifiche, sulla base del progetto approvato anni fa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tempi ancora lunghi, dunque, prima di vedere l'opera realizzata. Nel frattempo i consiglieri municipali del M5S chiedono almeno "una nuova bonifica dell'area" che confina "con l'asilo nido pubblico Costa frequentato da molti bambini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Vento forte e rischio temporali, maltempo in arrivo anche sul Barese

  • Traffico di droga, spaccio e auto rubate: blitz dei carabinieri nel Barese, sei arresti

Torna su
BariToday è in caricamento