Personale Ferrovie Sud Est in sciopero, treni e bus a rischio per 24 ore

Proclamata un'astensione dal lavoro di 24 ore, dalla mezzanotte di venerdì 31 maggio. Saranno comunque assicurati i servizi nelle fasce orarie di garanzia

Possibili disagi in vista per i pendolari delle Ferrovie Sud Est. Le segreterie regionali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Faisa Cisal hanno proclamato uno sciopero di 24 ore, dalla mezzanotte alle 23.59 di venerdì 31 maggio, per ragioni di natura organizzativo-gestionale, riguardante tutto il personale di Ferrovie del Sud Est.

I treni e gli autobus potranno subire cancellazioni o variazioni. Garantiti i servizi essenziali in caso di sciopero nelle fasce orarie di garanzia 5.00-8.00 e 12.30-15.30, ai sensi della Legge del 17 giugno 1990 n.146.

Informazioni su fseonline.it, inviando una mail a assistenzaclienti@fseonline.it o chiamando il Numero verde assistenza clienti 800 079 090.

In occasione del precedente sciopero aziendale del 3 maggio 2019, proclamato dalle medesime sigle sindacali - comunica l'azienda - si è registrata un’adesione del personale di FSE del 25%.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bari usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Perchè le zanzare pungono proprio te?

  • Cos'è la Malmignatta e cosa fare in caso di morso

  • C'era una volta la 'Cialdèdde'

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

I più letti della settimana

  • Domatore ucciso dalle tigri, la titolare del circo: "Non è stato sbranato, ferita accidentale"

  • Il quartiere Libertà piange Fransua: cordoglio e messaggi di ricordo sui social

  • Da Giovinazzo a Fesca trasportata dal mare mosso: gabbia per l'allevamento pesci recuperata dalla Guardia Costiera

  • In arrivo un'altra ondata di maltempo: allerta arancione per martedì, previsti temporali e grandine

  • Branco di lupi assalta allevamento nel Barese: "Decine di capre uccise"

  • Schianto in Tangenziale, auto finisce contro barriere tra Poggiofranco e Carrassi: code e rallentamenti

Torna su
BariToday è in caricamento