Stop alla plastica nei lidi, l'ordinanza resta valida: Consiglio di Stato sospende la sentenza del Tar

Accolta l'istanza della Regione, con discussione fissata a fine agosto. Il tribunale amministrativo regionale aveva ritenuto illegittimo lo stop imposto dalla Puglia all'uso della plastica monouso in spiaggia

Lo stop all'uso della plastica monouso nei lidi pugliesi? Resta valido. E' quanto scaturisce dalla decisione del Consiglio di Stato, che oggi ha accolto l'istanza cautelare della Regione Puglia (fissando la discussione della stessa al 29 agosto) e sospeso l’ordinanza del Tar Bari che aveva “reintrodotto” l’uso della plastica sulle spiagge della Puglia, ritenendo illegittima l’ordinanza balneare 'plastic free' emanata dalla Regione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A dare notizia della decisione del Consiglio di Stato è la stessa Regione, in una nota a firma del presidente Michele Emiliano e di Rossana Lanza, coordinatore dell'avvocatura regionale. "Il giudice ha accolto in pieno le tesi difensive dell’avvocatura regionale - si legge nella nota - affermando che l’Ordinanza è stata emanata nel legittimo esercizio delle prerogative dell’Ente in materia di tutela del demanio costiero, avendo perseguito  "indirettamente l'effetto di innalzare il livello minimo di tutela imposto dallo Stato in materia ambientale". Non vi è alcun contrasto con la direttiva (UE) 2019/904 del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 giugno 2019, in quanto l'ordinanza regionale si limita a vietare l'uso di prodotti in plastica monouso nelle sole aree demaniali marittime e non incide, viceversa, sulla produzione e distribuzione di tali prodotti, cui si rivolge la disciplina europea. In sostanza la Regione ha legittimamente perseguito l'interesse pubblico di settore ad una ordinata, sicura, armonica e civile fruizione del demanio marittimo".
                                                                                                                                                                                                                                                                                    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Barese, ragazzino di 12 anni muore soffocato da una mozzarella

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri nel Barese: smantellata banda, undici arresti

  • Giovane assalita da gruppetto di ragazze per le strade dell'Umbertino: "Erano quindici contro una"

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Incidente sulla Statale 16, moto urta tir e finisce sull'asfalto: centauro travolto da auto e ferito

  • Fiumi di droga nel Barese, il capo gestiva il sistema dal carcere: acquirenti 'attesi' nella palazzina in centro a Mola

Torna su
BariToday è in caricamento