L'Università di Bari si fa brand, ok da Senato e Consiglio d'Ateneo: "Creiamo uno store come per il Politecnico"

L'Ateneo barese ha avviato gli studi per la realizzazione di un marchio 'Uniba' da applicare sul merchandising, come avvenuto per il Poliba store. Pinto (Up): "Reinvestiamo i soldi guadagnati in ricerca e servizi per gli studenti"

L'Università di Bari diventa un logo? Un'ipotesi sempre più concreta, dopo l'ok da parte del Senato accademico sull'idea di creare un brand 'Uniba', sul modello già sperimentato con successo dal Politecnico con il 'Poliba store' creato all'interno del Campus universitario di via Orabona.

Concretizzazione dopo quattro anni

L'idea del brand 'Uniba' in realtà si concretizza dopo quattro anni. Già nel 2015, infatti, si era pensato di legare l'Ateneo a un brand che ne trasmettesse l'eccellenza attraverso il merchandising, esattamente come da tempo fanno le grandi università internazionali. Harvard o Yale, per fare due nomi di successo. Un'idea rilanciata nel 2017 dai rappresentanti degli studenti di Up-Università protagonista e che nel 2019 potrà vedere il passaggio dalle parole ai fatti. Nella seduta di Consiglio d'amministrazione tenutasi nel pomeriggio di ieri, infatti, sono stati di fatto avviato gli studi per la realizzazione dello store e per la creazione del brand.

Le proposte degli studenti

E ora si chiamano a raccolta gli studenti per migliorare l'idea del brand. Tre le direttrici presentate in Cda: occupare gli studenti nella gestione dello store e nella gestione del sito di shopping online dello store; prevedere la distribuzione per gli immatricolati di un pacchetto di partenza gratuito di materiale utile dello store UniBa e investire parte dei proventi ottenuti dallo store in servizi agli studenti.

"La materia da oggi è stata portata all'attenzione di una commissione che realizzerà un piano finanziario e di marketing - spiega Enrico Filotico, consigliere d'amministrazione di Up - solo così avremo reale contezza di quello che lo store Uniba sarà". È il senatore accademico Domenico Pinto a ricordare i vantaggi del brand UniBa: "Dalla promozione del senso di appartenenza alla comunità accademica all’attrattività del nostro Ateneo per i futuri studenti, fino ad arrivare al possibile reinvestimento di proventi di tale attività in ricerca e, come abbiamo sollevato oggi in Senato accademico, in servizi agli studenti".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sei ore d'interrogatorio dal gip per Giancaspro. Il legale: "Ha risposto a tutte le domande"

  • Attualità

    Papa Francesco torna in città, l'annuncio della Diocesi: "Sarà a Bari a febbraio 2020"

  • Cronaca

    Donna morì dopo aver consumato uno yogurt: gestore del bar assolto

  • Cronaca

    Associazione mafiosa, droga, armi: al via processo ai clan Capriati e Diomede-Mercante, 90 imputati

I più letti della settimana

  • Traffico di droga, blitz dei carabinieri: 32 arresti a Modugno

  • Pesciolini d'argento in casa: cosa sono e come difendersi

  • Operazione antidroga a Modugno: i nomi degli arrestati

  • Traffico di droga sull'asse Verona-Bari: colpita 'cellula' del clan Di Cosola, 19 arresti

  • Approvato il piano assunzionale 2019 in Regione: previsti 416 nuovi contratti

  • L'autista cade dal tir e il mezzo prosegue la sua corsa: inseguimento da film sulla A14

Torna su
BariToday è in caricamento