Terminal bus "indispensabile per la sicurezza di via Capruzzi": tempi incerti per progetto esecutivo e lavori

Da anni si attende la realizzazione dell'opera che consentirebbe di liberare l'estramurale e le aree dove attualmente sostano i mezzi: "Così si potrà rivoluzionare la strada rendendola più vivibile"

Se ne parla da decenni, in maniera più approfondita già da quattro anni ma per adesso la soluzione non sembra dietro l'angolo: bisognerà ancora attendere per poter prendere un bus dal terminal dedicato, evitando di salire e scendere nel caos dell'estramurale Capruzzi. La grande fermata dedicata agli autobus, con una ventina di stalli, infatti, dovrebbe essere realizzata da Rfi su un'area ferroviaria dismessa, accanto alla stazione centrale dove, in questi mesi, si stanno realizzando il nuovo blocco uffici-biglietteria e il primo dei due sottopassi rinnovati. Al momento, però, si attende di definire i contorni del progetto

"Non è possibile avere ancora i bus sull'estramurale"

La questione è molto sentita da Palazzo di Città, rilanciata qualche giorno fa anche dal sindaco Antonio Decaro durante il consueto confronto settimanale telefonico con i cittadini dagli studi di Telebari. L'assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso spiega perchè quest'opera potrà essere decisiva per la viabilità dell'estramurale Capruzzi: "Ci teniamo particolarmente - spiega a BariToday - affinché venga realizzata, anche per cambiare volto alla zona. Non è possibile, soprattutto per motivi di sicurezza, che vi siano assembramenti di decine di persone con trolley e bagagli che salgono e scendono dai mezzi mentre accanto passano le auto o transitano altri pedoni".

"Stallo in progress"

La questione, spiega il Comune, è legata al perimetro delle aree su cui realizzare il terminal. I tanti cantieri di questi ultimi anni hanno creato una situazione in progress e per questa ragione bisognerà definire con precisione lo spazio da adoperare: "Al momento - aggiunge Galasso - Ferrovie sta rivedendo il perimetro dell'area, anche per la questione dei lavori di Baricentrale e del nuovo blocco in corso di realizzazione. Dopodiché si potrà procedere alla progettazione esecutiva e ai lavori che saranno di competenza proprio delle Ferrovie". La fermata sorgerà a circa 150 metri da quella attuale, vicino all'ormai ex Consiglio regionale. Una volta liberata dai bus, via Capruzzi potrà essere rivoluzionata: "E' nostra intenzione - prosegue l'assessore - allargare i marciapiedi e rendere la strada più bella e funzionale, anche nell'ottica del nuovo parco Rossani e del blocco ferroviario, nonché dei nuovi sottopassi". A tal proposito, il primo dei 'percorsi' sotto i binari, i cui lavori sono cominciati l'anno scorso, dovrebbe essere pronto entro la fine del 2019, consentendo di raggiungere direttamente corso Italia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Giovane mamma morta dissanguata dopo l'urto contro una vetrata: chiesto processo per il compagno

  • Schianto con la moto alla zona industriale: muore ragazzo di 17 anni, ferito l'amico

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

Torna su
BariToday è in caricamento