Polemiche sul Natale a Polignano, il sindaco in Prefettura: "I tornelli? Rispettano norme in vigore"

Il primo cittadino Domenico Vitto convocato per chiarire alcuni aspetti organizzativi della manifestazione finita al centro delle critiche: "Questura ha preso atto del progetto"

I tornelli? Installati nel rispetto delle norme in vigore sulle sicurezza. Così il sindaco di Polignano, Domenico Vitto, commenta al termine dell'incontro in Prefettura, nel corso del quale il primo cittadino, che ha partecipato alla riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, ha chiarito a questore e prefetto alcuni aspetti organizzativi di 'Meraviglioso Natale'.

La manifestazione natalizia è finita al centro delle polemiche per l'installazione di tornelli che regolano l'accesso al centro storico dietro il pagamento di una card da 5 euro.

"Tutte le misure di sicurezza, tornelli, conta persone, e numero di visitatori ammissibili nel centro storico, sono stati stabilite in conformità con quanto previsto dalle normative e circolari in materia del ministero degli Interni", precisa Vitto in una nota diffusa dopo l'incontro in Prefettura. Il progetto presentato dagli organizzatori dell'evento - aggiunge il sindaco - ha ottenuto la "presa d'atto, per conformità alla legge, da parte della Questura di Bari, come risulta dagli atti e come è emerso e ribadito nel corso della riunione del comitato provinciale per la Sicurezza e l'ordine pubblico tenutosi in Prefettura a Bari".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine dell'incontro, rispondendo alle domande dei giornalisti anche in relazione al pagamento di 5 euro, Vitto ha affermato che "non c'è pagamento" per entrare nel centro storico perchè "la card permette di avere tre ticket per altrettante cose in cambio, chiariamolo una volta per tutte". Inoltre a chi gli chiedeva se un cittadino, ad esempio invitato a cena da un residente, avrebbe dovuto comunque pagare, il sindaco ha risposto che "nel centro storico si può entrare facilmente senza pagare, se si spiega la motivazione".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Lutto nel mondo dello spettacolo: è morta Matilde Lomaglio, volto barese della tv negli anni '80

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

  • Come proteggersi dal contagio del ''Coronavirus'': le mascherine, i disinfettanti e le abitudini igieniche

Torna su
BariToday è in caricamento