Ferma a Bari il treno turistico superlusso: da Budapest a Taormina al costo di 15mila euro

Il convoglio dell'agenzia Golden Eagle vede il capoluogo pugliese come sesta tappa del pacchetto 'Sicilian Odyssey'. I facoltosi turisti ripartiranno in serata alla volta di Pompei

In viaggio per quasi 2mila chilometri, da Budapest a Taormina, al costo di 'soli' 15mila euro, per viaggiare con tutti i comfort possibili. E tra gli stop non può mancare Bari, che si apre per la prima volta al turismo ferroviario di lusso. È arrivato questa mattina alle 8.55 alla stazione Centrale il 'Golden Eagle Danube Express', treno turistico gestito dalla 'Golden Eagle', che porta turisti da tutto il mondo alla scoperta delle più belle città d'Italia.

Danube express-3

Odissea siciliana

Un'assoluta novità per i pendolari, che stamattina hanno visto la carrozza di colore blu guidata da un locomotore Trenitalia. Ben diversa, soprattutto nei curatissimi interni un po' retrò, dai normali convogli che si vedono da queste parti. D'altronde è una crociera su binari di lusso e chi ha scelto di pagare l'esorbitante prezzo del biglietto del pacchetto 'Sicilian Odyssey', sta visitando le più belle città italiane: Bari è la sesta tappa del viaggio, che comprende Venezia, Cremona, Verona, Bologna, Rimini, l'area di Ercolano e Pompei, Palermo, Corleone, Agrigento, Ragusa, Siracusa, Caltagirone, Catania e Taormina.

Danube express-2

Per ogni stop, almeno una giornata di visita alle bellezze del luogo, scortati dalle guide turistiche locali. Lo stesso è successo per la tappa nel capoluogo: il treno è stato messo in deposito per permettere il transito delle prossime linee e i facoltosi visitatori sono andati alla scoperta di tradizioni locali e monumenti. La ripartenza è prevista in serata alle 20.30, per raggiungere la prossima tappa in Campania, Pompei.

Mighali: "Occasione da non perdere"

Quella di oggi è una prima volta, ma Bari - e la Puglia in generale - potrebbero diventare una tappa fissa del mercato dei viaggi di lusso, con notevoli vantaggi per l'economia locale e per la promozione del 'Tacco d'Italia all'estero. Ne è sicuro Luigi Mighali, presidente dell'associazione Rotaie di Puglia, che non vuole perdere quest'occasione: "Il convoglio sarà di nuovo a Bari il 27 settembre - spiega a BariToday -. Solitamente il Danube Express non si ferma nel Mezzogiorno, ma solo al Nord Italia. Vista l'eccezionalità della cosa, è importante che la Regione prenda contatti con queste agenzie di lusso, per creare una rete di rapporti e intensificare questo tipo di viaggi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Danube express-2

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bari usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Traffico di droga, spaccio e auto rubate: blitz dei carabinieri nel Barese, sei arresti

  • Vento forte e rischio temporali, maltempo in arrivo anche sul Barese

Torna su
BariToday è in caricamento