Campo multifunzionale, illuminazione e aree per cani: riapre il giardino di via Suglia a Japigia

La zona verde è stata completamente riqualificata a seguito di lavori allestiti dal Comune. L'Amiu ha 'bonificato' il giardino e la zona parcheggi dai rifiuti

E' stato riaperto il giardino di via Suglia 62 a Japigia, completamente riqualificato con lavori che hanno permesso all'aera di dotarsi di un campo sportivo polifunzionale di basket e pallavolo, impianto di illuminazione a chiamata e due aree recintate per lo sgambamento dei cani. L'Amiu ha ripulito completamente l'area parcheggio retrostante, dove vi erano numerosi rifiuti e bonificato l'intera superficie a verde. Fino alla fine dell’estate il giardino tornerà ad essere aperto dalle ore 7 per chiudere alle 24, mentre nei mesi invernali la chiusura sarà anticipata alle 21.

“Oggi riconsegniamo ai cittadini un altro spazio verde riqualificato - dichiara l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso - grazie all’impiego dei fondi di un vecchio appalto municipale dell’importo di circa 120.000 euro con il quale la scorsa estate è stata eseguita una nuova area giochi a Torre a Mare e che riguarda anche la fornitura di giochi delle prima area ludica consegnata a Sant’Anna, come da indicazioni pervenuteci dal Municipio I. Grazie all’intervento questo giardino si arricchisce di alcune nuove funzioni a disposizione dei fruitori, quella sportiva e quella correlata alle aree per cani, con  cui contiamo di rendere più frequentato ed apprezzato questo spazio verde della città”. “In ogni spazio pubblico che riqualifichiamo - aggiunge l'assessore allo Sport Pietro Petruzzelli - stiamo inserendo un playground e degli attrezzi ginnici perché siamo convinti che tutte le aree libere della nostra città vadano occupate con le energie sane degli sportivi e dello sport, professionistico e non. Spero che il campo venga vissuto e usato da tantissimi giovani e bambini che magari potranno imparare ad amare un nuovo sport praticandolo sotto casa. Il nostro obiettivo è avere in ogni quartiere un’area dove si possa praticare lo sport a corpo libero e utilizzare così la disciplina sportiva come aggregatore sociale e strumento per animare e far vivere le nostre piazze e i nostri parchi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è il 'paziente 1' in Puglia: era tornato dalla Lombardia, ora è in isolamento in ospedale

  • Due baresi morti nel terribile incidente di Mottola: le vittime sono tre, altrettanti i feriti di cui uno in gravi condizioni

  • Violenta rissa a Bari, volano calci e pugni in strada: arrestati studente universitario e due trentenni

  • Panico da Coronavirus, l'ordine degli psicologi in Puglia lancia l'allarme: "State lontani dai social, veicolano solo terrore"

  • Cinque casi sovrapponibili al coronavirus in Puglia, scatta il censimento per chi arriva dalle regioni del contagio

  • Scontri tra tifosi baresi e leccesi in autostrada a Cerignola: veicoli in fiamme

Torna su
BariToday è in caricamento