Cosa mangiare quando arriva il caldo torrido? Ecco i cibi anti-afa

Fa caldo! I consigli e gli alimenti da scegliere per sentire meno caldo e riuscire a sopportare l’afa e sentirsi meglio

Quando arriva il caldo torrido è davvero difficile trovare rimedio. Per combattere quest’afa spezza vita, climatizzatori e condizionatori non bastano: è importantissimo infatti assicurare al nostro organismo la giusta energia necessaria per affrontare le temperature più alte.
Tra caldo e sudore, è più facile perdere liquidi e sali minerali, come anche soffrire di ritenzione idrica e sentirsi affaticati dopo aver mangiato.
Il caldo quindi si combatte anche a tavola, scegliendo cibi idratanti e ad alto contenuto di sali minerali, come frutta e verdura. 
Mangiarne 5 porzioni al giorno consente di evitare la disidratazione e la perdita eccessiva di sali minerali; inoltre, il potassio contenuto nei vegetali freschi facilita il drenaggio dei liquidi all’interno dei tessuti, alleviando la pesantezza agli arti inferiori.
Ovviamente è anche importantissimo bere molto acqua, mai meno di due litri di acqua al giorno, da incrementare in caso di sport e sudorazione eccessiva; via libera anche a spremute, succhi di frutta, frullati, yogurt, sorbetti.

Gli alimenti per combattere il caldo

Vediamo quali sono i cibi anti-caldo che non dovrebbero mai mancare sulla vostra tavola:

  • La zucchina - ortaggio con un bassissimo valore calorico, composto per il 95% da acqua. Inoltre è un’ottima fonte di minerali (potassio, ferro, calcio e fosforo), di vitamina A, vitamina C e carotenoidi.
  • Il cetriolo - costituito per il 96% di acqua, contiene anche vitamina C, aminoacidi e sali minerali importanti come potassio, calcio, fosforo e sodio. Ammorbidisce la pelle rendendola più bella ed elastica, è un buon diuretico, rinfresca ed ha un’azione disintossicante
  • Il melone - idratante e rinfrescante, il melone è composto per il 90% di acqua ed è un’ottima fonte di  vitamina A e C, fosforo e calcio. Inoltre, l’alta percentuale di potassio presente nella sua polpa ha effetti benefici anche sulla circolazione e sulla pressione arteriosa. 
  • La pesca – contiene calcio, potassio, ferro ed è ricca di vitamina C. Leggermente lassativa e diuretica, ha proprietà rinfrescanti e disintossicanti, oltre a proteggere la pelle e gli occhi grazie alla presenza di betacarotene.
  • L’anguria – la polpa dell’anguria è ricca di carotenoidi, sostanze antiossidanti fondamentali per contrastare i radicali liberi. È costituita per oltre il 90% di acqua ma contiene anche una grande varietà di vitamine A, C, B e B6, e di sali minerali come potassio e magnesio, ottimi alleati per  combattere il senso di spossatezza dovuto al caldo. È quindi un perfetto alimento dissetante, disintossicante e diuretico.
  • Il pollo - ha un buon contenuto proteico e una buona quantità di sodio, potassio, fosforo, magnesio, ferro, selenio e vitamine B1 e B2. Inoltre, è molto digeribile.

I consigli in più

  • Evita bevande alcoliche e zuccherate
  • Prediligi la frutta di stagione, le verdure crude e il pesce
  • Evita gli insaccati e gli alimenti stagionati
  • Mangia poco e spesso
  • Prediligi piatti freschi e leggeri
  • Al mattino fai colazione con yogurt, frutta fresca e cereali integrali, per iniziare la giornata pieno di energie

Potrebbe interessarti

  • Dolce al palato e ricco di proprietà: i benefici del fico

  • Come affrontare il periodo della Menopausa con i rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • L'alga tossica 'invade' il litorale barese, le analisi Arpa: alte concentrazioni da Giovinazzo a San Giorgio

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Motociclista cade sulla provinciale vicino Altamura: perde la vita centauro 39enne

  • Caldo con le ore contate: oggi e domani ultimi giorni di afa, da Ferragosto crollo delle temperature

Torna su
BariToday è in caricamento