Tatuaggi: come scegliere il giusto stile

La scelta di un tattoo è quasi sempre legata alla personalità, agli interessi e al vissuto. Ecco qualche consiglio sullo stile che fa per te

Tribali, mandala, in stile vittoriano, giapponesi, fantasy....i tatuaggi possono essere davvero diversi e non sono solo una moda ma un vero e proprio stile di vita, una forma di espressione che ha origini antiche. Il termine tatuaggio deriva dalla parola tahitiana 'tatau', che significa 'lasciare un segno sulla pelle, decorare la pelle' e in seguito trasformata in 'Tattoo' usata anche oggi nel mondo occidentale.

La scelta di tatuarsi è spesso legata ad un evento importante della nostra vita, in tutto quel segno e quel dolore provato durante le sedute, sono racchiusi i messaggi e i sentimenti che vogliamo imprimere in maniera indelebile sul nostro corpo. Per questo è importante scegliere bene le mani del tatuatore che, come un artista sulla tela bianca, tradurrà i nostri desideri ed emozioni in disegni sulla nostra pelle.

Ma come si fa a scegliere il tatuatore a cui affidarsi?

Certamente uno dei primi criteri utilizzato è la ricerca nella propria città, anche se molto spesso il punto di partenza deve essere lo stile del tatuaggio che vogliamo fare. Si, perché esistono più scuole di pensiero sul tattoo e molti stili diversi. Qui di seguito abbiamo provato a tracciare brevemente le caratteristiche degli stili più classici e maggiormente in voga al momento.

Minimal:

Piccole gemme nascoste in corpi tatuati, ovvero tattoo molto piccoli dal design solitamente delicato ed elegante. Lo stile minimal è per le persone dal gusto sensibile e raffinato. La cosa bella dei minimal tattoos è che si può riempire il corpo senza dover spendere troppo per ciascun tatuaggio e non dovendo lasciare.

Black:

Lo stile stile blackout, blackwork, ornamentale, definito dal colore nero. Ciò che c’è di più vicino al fashion, soprattutto quando si parla di pezzi total black, ovvero parti intere del corpo come schiena, petto, braccia e polpacci.

Lettering:

Ovvero tatuaggi con scritte. La bellezza dello stile tattoo lettering è la sua incredibile versatilità. Si possono scrivere frasi di tutti i tipi e utilizzare altrettanti font. Il tatuaggio lettering è per i più romantici, per le persone che credono fortemente in alcuni valori o sono legati  a una frase, parola, testo.

Watercolor:

I watercolor si ispirano alla tecnica ad acquerello impiegata da pittori sensazionali come William Turner, Cozens e i maestri dell’impressionismo Cézanne, Gauguin, Manet, Degas. Uno stile non facile da realizzare ma che può regalare grandissime soddisfazioni. Un tattoo astratto che impiega la tecnica watercolor può sembrare un vero e talmente realistico da essere una vera opera d’arte sulla pelle.

Realistico:

Il tatuaggio realistico è sicuramente uno dei più belli e difficili da realizzare; soltanto gli artisti dal tratto impeccabile possono cimentarsi in questo stile. La cura dei particolari, come le rughe di un volto, le crepe della pelle, la tensione dei muscoli, la lucentezza di un occhio, deve essere a dir poco maniacali per dare l’effetto di profondità e quasi di fotografia.

Old School:

Lo stile che oggi è considerato della “vecchia scuola” e che sta tornando alla ribalta negli ultimi anni, deriva dal passato, ma è molto meno antico di come possa sembrare. I tatuaggi Old school in senso vero e proprio hanno la loro origine e massima diffusione nel secondo dopo guerra. Negli anni ’50 i marines americani erano considerati veri e propri eroi del nostro mondo e il loro stile divenne una moda che impazzava nell’abbigliamento e nelle locandine pubblicitarie dove l’icona per eccellenza erano le pin up che gli avevano tenuto alto il morale durante la stessa guerra. I temi del mare vengono rivisitati e reinterpretati, così come le donnine in stile ’50.

Oriental:

Uno dei più classici, si ispira all’arte orientale e alle figure cinesi, giapponesi o indiane. Luoghi dove il tatuaggio è una vera e propria arte figurativa. Geishe, carpe, Ganesh, ideogrammi e immagini mitologiche sono alla base di questo stile che si esalta al massimo livello se realizzato con colori vivi e intensi.

Sketch: 

O per meglio dire “tatuaggi bozza” è uno degli stili che ultimamente sta spopolando e uno degli ultimi trend del momento. Quando viene commissionata un’idea ad un tatuatore, il primo passo per realizzarla è proprio quello di creare una bozza su carta per capire come potrebbe risultare il tattoo sul cliente. Il passo successivo è quello di raffinare lo sketch e rendere il disegno un’idea più rifinita. Molti amanti dell’inchiostro e dell’arte però, vogliono che i propri tattoo rimangano in questa fase di “preparazione” ovvero “Sketch” per far si che possano differenziarsi dagli altri. Le ispirazioni per questo tipo di tattoo derivano dalle belle arti, possono rappresentare momenti quotidiani, studi sugli oggetti o sugli animali. La creatività per questo stile è illimitata.

Dunque non resta che scegliere lo stile che più ci piace e cercare il tatuatore nella nostra città che meglio possa mettere a fuoco e bianco su nero la nostra idea prima di imprimerla per sempre sulla nostra pelle.

Tattoo Bari e provincia, alcuni riferimenti

Jack Tattoo Capurso Via Venisti, 81 Capurso

Simone Art Tattoo Via Indipendenza, 63/65 Bari

One St Tattoo & Piercing Via Giovanni Amendola, 191d, Bari

NOOK tattoo Via de Deo Emanuele Generale, 10 Bari 

Crossbone Studio Design Via Giovanni Falcone, 18C Triggiano

Sax Tattoo Via Re Manfredi, 8 Bari 

Ramia Art Tattoo Via S. Rocco, 15 Valenzano

Unbroken Tattoo Bari  Via Generale Carlo Alberto dalla Chiesa, Bari 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Assalto armato a furgone portavalori sull'A14, scoperto il covo della banda: refurtiva recuperata, due arresti

  • Si avvicina all'auto e tenta di portar via un bimbo di 5 anni: bloccato dai carabinieri

  • Dopo il bagno a Pane e Pomodoro, la brutta sorpresa: "Sparita la borsetta con soldi e cellulare"

  • Da Bari a Savona con camera da letto, pensili e bici sul tetto dell'auto: fermato automobilista nel Modenese

  • Tornano le aperture serali dei mercati settimanali: a luglio e agosto bancarelle al calar del sole

  • Scontro sulla statale 16: quattro veicoli coinvolti, traffico rallentato in direzione sud

Torna su
BariToday è in caricamento