Guanti usa e getta ai tempi del Coronavirus: i consigli su come indossarli e la loro funzione

Aiutano a prevenire le infezioni ma solo se usati in maniera corretta perchè altrimenti diventano veicoli di contagio: i consigli sui guanti usa e getta ai tempi del coronavirus


Lo sappiamo tutti che al momento è importante restare a casa e se qualora avessimo la necessità di uscire, ma solo per alcune esigenze, occorre indossare mascherina e possibilmente i guanti in lattice usa e getta. Ma i guanti sono veramente utili a combattere il coronavirus? E come si indossano correttamente?

Il Ministero della Salute chiarisce che l’uso dei guanti - come quello delle mascherine - aiuta a prevenire le infezioni ma solo a determinate condizioni. Diversamente, il dispositivo di protezione può diventare un veicolo di contagio. L’Istituto superiore di sanità (Iss) ci fornisce le indicazioni per un loro utilizzo corretto, eccole.

Sì ai guanti, a patto che:

- non sostituiscano la corretta igiene delle mani che deve avvenire attraverso un lavaggio accurato e pe 60 secondi;

- siano ricambiati ogni volta che si sporcano ed eliminati correttamente nei rifiuti indifferenziati;

- come le mani, non vengano a contatto con bocca naso e occhi;

- siano eliminati al termine dell’uso, per esempio, al supermercato; 

- non siano riutilizzati.

Dove sono necessari?

- In alcuni contesti lavorativi come per esempio personale addetto alla pulizia, alla ristorazione o al commercio di alimenti.

- Sono indispensabili nel caso di assistenza ospedaliera o domiciliare a malati.

Come si indossano correttamente?

I guanti sterili dovrebbero essere indossati e tolti evitando il più possibile di toccare la parte esterna con le mani, altrimenti è inutile.

E dunque, per indossarli prendiamoli dal risvolto, con il pollice e l'indice, in modo da toccare sempre e solo la parte interna. Per toglierli, afferrare il primo guanto con l'altra mano, sfilarlo e accartocciarlo nella mano ancora coperta, stringendola a pugno. Per togliere anche il secondo guanto, inserire due dita nel risvolto e sfilarlo girandolo al contrario, in modo che il primo guanto rimanga "intrappolato" e che con le mani si possa toccare solo la parte interna, ora rovesciata verso l'esterno.

Ricordiamo che sono prodotti monouso e dunque non devono essere puliti e riutilizzati: vanno gettati via.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si chiama ''1997 BQ'' ed è il gigantesco asteroide in avvicinamento alla Terra

  • Incidente mortale sulla SS100: impatto camion-auto, strada chiusa al traffico

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Le Frecce Tricolori tornano a Bari: il 28 maggio tappa del 'Giro d'Italia' per le vittime del Covid-19

  • In Puglia 27 nuovi casi di Coronavirus, Lopalco rassicura sull'impennata dei contagi: "Numeri riferiti a periodi precedenti"

  • Sette grandi personalità per far ripartire la Puglia: è il gruppo strategico nominato da Michele Emiliano

Torna su
BariToday è in caricamento