Il Natale si avvicina: i consigli per creare una casa in perfetto stile natalizio

In città ci sono già le luminarie e alcuni negozi hanno già arredato le vetrine a tema. Manca più di un mese a Natale e forse è già tempo di organizzare le idee per decorare anche la nostra casa

Seppur manchi poco più di un mese a Natale per le strade e in alcuni negozi di Bari si respira già un piccolo assaggio di questa magica atmosfera: luminarie, addobbi, alberi e ghirlande sono le decorazioni per eccellenza. Quindi se non avete ancora pensato a come preparare la vostra abitazione per questa festa, vi suggeriamo noi qualche idea su come addobarla. 

I colori 

A Natale i colori che vanno per la maggiore sono sempre il rosso e il verde, ma per dare un’atmosfera calda ed elegante vanno bene anche l’oro, l’argento e il bianco. Si possono usare per le decorazioni delle mensole, ma anche per le palle dell’albero di Natale o addirittura per le luci dell’abete: in commercio ci sono quelle regolabili che consentono di cambiare il colore dell’illuminazione. Belle da proporre sono le sfere in vetro per gli alberi di Natale, ma anche i nastri hanno il loro perchè.

L’albero 

Inutile negarlo. L’albero di Natale è il biglietto da visita della nostra casa nel periodo delle feste (prima…e anche qualche giorno dopo). La prima domanda che ci si pone è: dove sistemarlo? Dipende da quanto spazio c’è in casa ma anche se non c’è una regola, tendenzialmente va messo dove la casa è maggiormente vissuta. Un albero di medie dimensioni può essere sistemato in salotto, ma va bene anche l’ingresso dove gli ospiti passano più spesso e non possono non notarlo. Se optate per un albero autentico, tenetelo lontano da fonti di calore. 

Vero o sintetico? La scelta è etica. Avere un albero di Natale vero in casa significa averlo tagliato e portato via dal bosco. Tendenzialmente, il luogo ideale per un abete naturale è il giardino, anche perché in casa diffonderà odori che aiuteranno a respirare (in senso letterale) l’atmosfera natalizia, ma che non a tutti possono piacere. Inoltre è possibile che perda degli aghi, specialmente se l’esemplare che avete acquistato non è stato tagliato di recente. Per scoprire se un abete naturale è “fresco” o meno basta sfiorarlo con le mani e vedere quanti aghi perde. Più ne cadono, più è “vintage”. Anche il peso può dire molto: più è pesante più è recente. 

Gli addobbi: possono essere di vetro (occhio se avete bambini in casa) o le classiche palline monocolore. Per dare un’immagine ordinata è bene usare lo stesso tipo di decorazioni, scegliendo un colore dominante e magari “spezzando” con delle piccole bamboline di stoffa o angioletti che tra pochi giorni si compreranno in qualunque mercatino. Nulla vieta di usare un mix di stili. Nei paesi del Nord Europa sono molto gettonate le decorazioni in legno, con opere realizzate da artigiani. C’è anche chi, a ridosso delle feste, appende ai rami dei biscotti di zenzero. 

Il presepe

Il presepe si distingue per due diversi stili: lo “storico” e il “popolare”. Il primo è quello che richiama la realtà della Palestina dell’anno zero, il secondo lascia più spazio alla fantasia: si può dunque allestire la culla di Gesù in una piccola barca che richiama la realtà marinara di Ancona, richiamando il presepe che ogni anno viene allestito in porto. Anche in questo caso è bene localizzare il presepe nel punto dove la casa è maggiormente frequentata. Se non usate il camino (a Natale però questo non è un punto a vostro favore), potete usarlo come posto per allestire un presepe capace di richiamare l'attenzione senza ingombrare.

Magica atmosfera natalizia: idee e consigli per costruire un Presepe in casa

Regali di Natale: idee originali per tutti i gusti

Non esagerare 

Il motto secondo cui “il troppo storpia” vale anche dentro casa e soprattutto a Natale. Addobbi e decorazioni sono infatti graditi, purché messi nelle giuste "dosi" e per chi si vuole cimentare nel "fai da te" vanno di moda le ghirlande, da presentare fuori alla porta o anche in tavola in occasione delle abbuffate del 25 e 26 dicembre e durante il veglione di Capodanno. Nei negozi di bricolage o anche in quelli specializzati per giardino è possibile trovare la base già pronta. Dopodichè si può decorare con pigne, nastri in argento e magari una raffigurazione di Babbo Natale. Ora è il momento di dar libero sfogo alle fantasie festive: Natale è dietro le porte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo albero e presepe: 10 idee per rendere la casa natalizia

  • Termosifoni, come funzionano e a cosa servono le valvole termostatiche

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

  • Il Natale in casa: tendenze e addobbi per un'atmosfera elegante e raffinata

  • 3 piante natalizie: le più belle per decorare casa

  • Chi dice che il sale sia buono solo a tavola? E' anche un prezioso alleato per la nostra casa

Torna su
BariToday è in caricamento