Fai da te: costi e consigli su come ritinteggiare casa a Bari

Quanto costa pitturare casa? E come fare per non rischiare di improvvisarsi imbianchino fallito? Ecco i consigli per ritinteggiare il proprio appartamento senza chiedere aiuto agli esperti del mestiere

Ritinteggiare casa

Ritinteggiare casa può sembrare difficile per chi non è del mestiere ma chiunque può cimentarsi in questa impresa. Con un po' di impegno, seguendo le giuste indicazioni e scegliendo il giusto periodo, è così possibile trasformare la propria abitazione come farebbe il miglior pittore in circolazione. 

Quando pitturare

La Primavera e l' Estate sono le stagioni ideali per farlo. E' consigliabile evitare i mesi freddi perchè non si ha il giusto tempo a disposizione per una rapida asciugatura delle pareti e per poter far arieggiare gli ambienti rischiando così di trattenere in casa quel forte odore di pittura.

Pulire le pareti

Il primo passo è quello di pulire le pareti che si intende ritinteggiare. Con una semplice gomma è possibile rimuovere le macchie accidentali lasciate da matite e mobili, mentre per lo sporco più impegnativo basta un po' di acqua e sapone. Un'ottima strategia da adottare è anche quella di passare sulle pareti una spugna imbevuta di acqua e candeggina, in modo da rimuovere gli aloni provocati dal fumo o da altri agenti.

La preparazione

Dopo la pulizia arriva il momento di preparare le pareti. Per evitare di dover dipingere intorno alle sagome dei mobili è necessario spostare tutto il mobilio al centro della stanza, coprendo tutti i pezzi con un telo di plastica (acquistabile in ferramenta), per evitare che gli schizzi di pittura possano arrivare sui mobili o sul pavimento. Il secondo passo è quello di controllare eventuali buchi nel muro, facilmente riempibili con dello stucco pronto. Poi vanno coperti serramenti, interruttori e battiscopa con lo scotch di carta, in modo che da rendere più semplice la pulizia a fine lavoro. Per cancellare tracce di pitture precedenti o altri residui è possibile usare la carta vetrata, in modo da eliminare ogni possibile rilievo che potrebbe rendere imprecisa la ritinteggiatura.

La vernice

Ma quale vernice bisogna usare? Ogni muro ha la sua. L'ideale è farsi consigliare dal ferramenta di fiducia, tenendo conto del fatto che le pitture traspiranti permettendo una maggior permeabilità del muro all'aria e rallentano la formazione di muffa. Per gli ambienti come la cucina è consigliabile utilizzare delle pitture lavabili. Di solito per tinteggiare un muro bastano due mani di pittura, con la seconda che va passata una volta asciugata la prima. Per quanto riguarda il colore è possibile scegliere la tonalità che si desidera nel negozio, altrimenti basta prendere della vernice bianca a cui vanno aggiunte le fiale con il colore scelto.

Il colore

La scelta del colore è sicuramente una cosa molto personale, ma per determinati ambienti esistono delle tonalità più appropriate. Per zone più ridotte, come un corridoio stretto, è consigliabile scegliere delle tonalità più chiare come il verde acqua o il giallo. Mentre per le stanze è possibile creare un effetto cromatico intrigante andando a dipingere la parete frontale di un colore molto forte, per poi pitturare gli altri muri con colori chiari come il bianco o il viola-indaco.

Tocco creativo

Se la parete monocromatica vi sembra poco moderna, un'idea creativa per rendere la vostra casa più colorata possono essere diverse. Con una spugna imbevuta di un colore più scuro della base con cui si è dipinta la parete è possibile creare delle impronte delicate, altrimenti si può abbellire il muro con degli stencil o dei disegni a mano libera.

E' ora di dipingere

Finalmente è arrivato il momento di dipingere. Munitevi di un pennello largo e piatto per le pareti, aiutandovi con un manico telescopico per i soffitti. Un pennello piccolo è invece l'ideale per dipingere con precisione le zone più anguste. Il rullo è sicuramente un ottimo strumento per effettuare un lavoro di qualità nel minor tempo possibile. Ricordati di stendere la vernice con energia in entrambi i sensi, in modo da ottenere un colore uniforme ed evitare che la vernice sgoccioli.

Dove acquistare a Bari i prodotti a buon prezzo per la pitturazione della casa 

Per quanto riguarda la media dei costi l’imbiancatura di una casa si aggira intorno ai 9 euro al metro quadrato se si considerano due mani di pittura con stuccatura e rifinitura, da definire poi in base alle esigenze della superficie. Vi suggeriamo qualche punto vendita di Bari:

Leroy Merlin Str. Santa Caterina, 17 e

El Pintor, pitture e smalti  Corso Sidney Sonnino, 60 e Via G. Gentile, 73 d

Deodato srl Via Giuseppe Sangiorgi, 15

Brico-casa  in via Viale Francesco de Blasio, 1

Il Colorificio Parlavecchia & Figli S.R.L. Via Sabotino, 83

"Tutti i consigli per arredare casa"

Potrebbe interessarti

  • Timo, Rosmarino, Basilico e Salvia: come coltivare le piante aromatiche sul tuo balcone

  • 'Vertical Farm': come coltivare in casa con le serre verticali

  • Nella smart home anche il frigorifero diventa intelligente: fa tutto da solo

  • Vasca da bagno: i metodi fai da te per installarla da solo

I più letti della settimana

  • Come tenere puliti e privi di germi e batteri i bidoncini della spazzatura

  • Bolletta elettrica salata? i consigli per risparmiare

  • Puzza di fumo in casa: i rimedi per tornare a respirare

  • Timo, Rosmarino, Basilico e Salvia: come coltivare le piante aromatiche sul tuo balcone

  • 'Vertical Farm': come coltivare in casa con le serre verticali

  • Nella smart home anche il frigorifero diventa intelligente: fa tutto da solo

Torna su
BariToday è in caricamento