Cimice asiatica, ospite indesiderata anche in inverno: consigli e rimedi per darle lo sfratto

Viene dall'Estremo Oriente, provoca seri danni alle coltivazioni e invade senza permesso le nostre case in cerca di calore: tutti i consigli utili per non farla abitare tra le nostre mura

Un' altra minaccia è sbarcata dalle nostre parti, un parassita esotico, vera e propria insidia per l’agricoltura e per le nostre case: parliamo dell' Halyomorpha halys oppure comunemente conosciuta con il nome di 'Cimice asiatica''.

L’insetto polifitofago, originario dell'estremo Oriente, si è insediato in Italia e sta provocando gravi danni alle coltivazioni di molte Regioni, specie nel Nord, ma si è diffuso anche nel nostro territorio, come segnalato da numerose aziende agricole, che hanno visto compromessa la redditività, nonostante le misure di contrasto adottate.

Con l'abbassarsi delle temperature la cimice tende a spostarsi verso abitazioni e altri luoghi riparati dal freddo, i nostri magazzini e garage

Caratteristiche

La Halyomorpha halys è solitamente lunga 1,7 centimetri, ha una tipica forma a scudo, come il resto delle cimici, sulla parte superiore e sul lato inferiore ha tonalità scure , con sfumature grigie, bianche, ramate e nere. 
Emana un odore sgradevole, se disturbata: è il modo in cui si difende ed è anche un richiamo per per altre cimici un segnale per invitare le altre a trascorrere l’inverno al riparo. 
Non è pericolosa per l'uom, tuttavia è consigliabile debellare l'ambiente di casa in maniera tempestiva affinchè l'abitazione non diventi un buon rifugio per l'inverno!

Rimedi

Esistono alcune strategie di controllo, preventive e di contenimento.

Cosa fare per impedire l'ingresso delle cimici nelle abitazioni:

  • installare zanzariere o reti anti-insetto alle finestre, attorno ai comignoli dei camini non in uso, sulle prese d'aria;
  • sigillare crepe, fessure e tutti quegli accessi che consentono il passaggio delle cimici (tubazioni, canalizzazioni, feritoie, ecc.)

Cosa fare per eliminare gli ospiti indesiderati:

  • utilizzare strumenti di pulizia per la casa a vapore per stanare gruppi di cimici annidate in cassonetti, infissi, tubature, ecc.
  • utilizzare l'aspirapolvere per raccogliere le cimici che si trovano in posti più facilmente raggiungibili come soffitti e verande o dopo averle stanate col vapore. E' possibile usare anche bottigliette di ghiaccio spray per fare cadere le cimici a terra.

Cosa fare delle cimici raccolte?

Vanno liberate all'esterno, immerse in una bacinella d'acqua saponata per alcuni minuti per evitare che si annidino altrove e che la primavera successiva ritornino in campagna a danneggiare le coltivazioni.
Non devono essere ''mai'' buttate nel water: non annegano nell'acqua non saponata.
Poco efficaci risultano gli insetticidi di uso domestico. E' meglio utilizzarli nelle fessure degli infissi, dei cassonetti o di altri punti critici, ma solo se poi avete la possibilità di lasciare l'abitazione per alcuni giorni.

Curiosità

Anche in agricoltura la cimice marmorata asiatica presenta infatti un'elevata tolleranza a molti insetticidi. Una tecnica efficace è quella del controllo biologico, attraverso l'impiego di antagonisti naturali dell’insetto, che vanno cercati sempre tra le specie esotiche come la vespa samurai.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rinnovare l'aspetto di casa in modo semplice ed economico con lo smalto per pavimenti

  • Bagno sempre ordinato: ecco come respirarare aria di pulito

  • Ingresso di casa: idee e consigli per arredarlo in maniera funzionale ed elegante

  • Lasciare fuori di casa i rumori dei vicini: le tecniche per l'isolamento acustico di una stanza

  • Casa da affittare: come migliorare la vecchia abitazione con arredi e piccoli interventi

  • Ad ogni stanza la sedia giusta: ecco come sceglierla

Torna su
BariToday è in caricamento