Sterpaglie e spazzatura nelle aiuole, rifiuti accanto ai loculi: la denuncia dal cimitero monumentale

La segnalazione dell'associazione Sos Città: "Situazione indecorosa"

"Aiuole ridotte a sterpaglie e ricettacoli di zanzare, carte e plastiche, grate di scolo otturate da rifiuti e acqua stagnante, cornicioni stracolmi di guano di colombi mai ripuliti, cumuli di rifiuti ammassati alle pareti e a poca distanza dai loculi dei defunti e addirittura escrementi di animali lasciati lungo i vialetti". La denuncia, raccolta da un cittadino e diffusa dall'associazione Sos Città, arriva dal Cimitero monumentale cittadino.

"Una situazione indecorosa, vergognosa e al limite dell'igiene, dove per avere rispetto della memoria dei propri defunti si deve provvedere alla pulizia privatamente seppure in luogo pubblico", dichiarano in una nota Danilo Cancellaro e Lucia Rita Di Bari, rappresentanti di Sos Città. "Questo è un luogo che dovrebbe essere curato nei minimi dettagli proprio per rispetto dei nostri cari defunti e invece sembra una giungla in cui gli incivili sono liberi di essere incivili e l'Amiu, la Multiservizi e il Comune, liberi di non fare quello che dovrebbero. Ci auguriamo che questa segnalazione possa risvegliare le coscienze e garantire quegli interventi volti al ripristino dell'igiene e del decoro pubblico", concludono.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha un malore alla guida e finisce contro un'auto: incidente mortale a Poggiofranco

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Vigilessa 'stagionale' arrestata a Bari: è stata trovata con 50 grammi di eroina

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Terremoti e rischio tsunami, nel passato maremoti tra Bari e il Gargano. "Adriatico una casa in cui spostiamo sempre i mobili"

Torna su
BariToday è in caricamento