"Noleggio non pagato", tolti i bagni chimici dalla tendopoli del Palagiustizia

Succede a 16 giorni dall'apertura delle tre tende che sostituiscono provvisoriamente gli uffici inagibili di via Nazariantz. Regione e Anm nazionale disponibili a pagarli

Da questa mattina non ci sono più i bagni chimici all'esterno della tendopoli attivata 16 giorni fa nel parcheggio del Palagiustizia di via Nazariantz, dichiarato inagibile. Avrebbe dovuto pagarli l'Anm ma i magistrati baresi chiedono a Comune o Regione di finanziarli. Nelle prime due settimane i bagni chimici, quattro cabine rosse in plastica, erano stati pagati dall'Ordine degli avvocati. Il 6 giugno scorso il procuratore Giuseppe Volpe aveva chiesto la disponibilità a pagarli a partire da questa settimana al presidente nazionale dell'Anm, Francesco Minisci, che era venuto a Bari proprio per l'emergenza dell'edilizia giudiziaria, il quale aveva dato la propria disponibilità a contribuire.

Per il momento, la Giunta distrettuale dell'Anm di Bari ha deciso, di non pagare i bagni perché non ha risorse sufficienti e perché ritiene comunque,"che siano spese a carico dell'autorità amministrativa, il Comune o chi ha montato le tende", cioè la Protezione civile regionale.

In giornata sono arrivate buone notizie che potrebbero permettere ai bagni di ricomparire nelle prossime ore. La magistratura ha ottenuto la disponibilità da parte della Regione Puglia e dalla Consulta nazionale dell'Anm a pagare per i servizi igienici mobili. 
   

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Autovelox a Santa Caterina", la voce corre su social e smartphone. La Polstrada: "Nessuna comunicazione ricevuta"

  • Abbonamenti abusivi alla tv a pagamento, blitz in Italia e in Europa: scattano gli arresti, centrale anche a Bari

  • A folle velocità sulla statale con il lampeggiante acceso sull'auto: 55enne barese fermato nel Brindisino

  • Desiderate che il vostro bucato sia profumato? Tutto dipende dalla pulizia della vostra lavatrice

  • Week-end del 21 e 22 settembre 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Omicidio a San Pio, proseguono le indagini sul delitto. Michele Ranieri cognato di Vincenzo Strisciuglio

Torna su
BariToday è in caricamento