Rifiuti abbandonati in strada, raffica di multe al San Paolo. E Decaro attacca i 'turisti dell'immondizia'

In una mattinata 17 sanzioni della Municipale nel quartiere: tra gli 'sporcaccioni' beccati, ancora una volta, anche cittadini residenti in Comuni vicini. Il sindaco: "A questi turisti rinunciamo volentieri"

Rifiuti abbandonati al San Paolo - Foto FB Decaro

Diciassette multe in una sola mattinata. La stretta sugli 'sporcaccioni' che abbandonano i rifiuti al San Paolo, annunciata nei giorni scorsi dal Comune tra le misure per fronteggiare l'emergenza cinghiali, comincia a dare i primi risultati.

A rendere noti i numeri dei controlli messi in campo dalla Polizia locale è il sindaco Antonio Decaro, che in un post su Fb riserva anche un commento per quelli che definisce i 'turisti dell'immondizia'.

Tra i cittadini multati, infatti, non mancherebbero - ancora una volta - quelli provenienti da altri Comuni, più o meno vicini. Un fenomeno già più volte denunciato anche dall'assessore all'Ambiente, Pietro Petruzzelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"17 schifosi - scrive il sindaco ricorrendo ad un termine già utilizzato nella sua 'rubrica' per mettere alla gogna gli incivili - che non si rendono conto che i loro rifiuti possono attirare cinghiali e creare un serio pericolo, ma che soprattutto, evidentemente, non hanno mai imparato le più semplici regole di educazione. Alcuni di questi sono cittadini baresi, altri sono "turisti dell'immondizia". Vengono da Palo del Colle, Modugno, Giovinazzo e addirittura da Grumo Appula". "Ora - aggiunge Decaro - se per voi è più facile farvi chilometri con l'immondizia in macchina al posto di imparare poche semplici regole della raccolta differenziata, è un problema vostro, ma a questo punto tenetevela in macchina, perché se iniziate a buttarla un po' a caso ovunque in città, diventa un problema di tutti. A Bari arrivano sempre più turisti, ma a questi rinunciamo volentieri".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se mi riprendi ti butto a mare": giornalista e operatore Rai aggrediti sul lungomare mentre filmavano gli assembramenti

  • Il professor Lopalco ottimista sull'epidemia: "La prima ondata pandemica del covid-19 si è spenta"

  • Superbonus al 110%, ristrutturare casa a costo zero: chi può richiedere la detrazione e quali lavori effettuare

  • Vieni a ballare in Puglia: verso la riapertura delle discoteche all'aperto

  • Coronavirus, al via i test sierologici gratuiti per l'indagine nazionale: 27 i Comuni della provincia di Bari coinvolti

  • Le Frecce Tricolori arrivano a Bari. Sorvolo in mattinata, la Prefettura: "Evitate gli assembramenti"

Torna su
BariToday è in caricamento