giovedì, 24 aprile 18℃

Acquaviva: rissa tra "fazioni" contrapposte, arrestate sette persone

La rissa, scoppiata ieri sera in località "Spaccagrano", è nata da una disputa tra due fratelli rumeni di 20 e 21 anni, residenti a Cassano delle Murge. Le persone arrestate sono tutte di nazionalità rumena

Redazione 2 maggio 2011

Una disputa tra fratelli di nazionalità rumena, verosimilmente posti a capo di due "fazioni" contrapposte, ha scatenato una rissa tra connazionali. E' accaduto ieri pomeriggio ad Acquaviva delle Fonti in località "Spaccagrano".

I Carabinieri, richiamati sul posto da una segnalazione, hanno accertato che i due gruppi, facenti capo a due fratelli di 20 e 21 anni rumeni, residenti a Cassano delle Murge, erano giunti alle vie di fatto anche mediante l'utilizzo di due bastoni di grosse dimensioni, poi sequestrati. I partecipanti alla rissa, a seguito della violenta colluttazione, hanno riportato lesioni e uno di questi è stato ricoverato al "Miulli" per i traumi riportati alla testa.

I militari sono riusciti ad identificare ed arrestare sette cittadini rumeni, tutti di età compresa tra i 40 e 20 anni, ma non si esclude che altri siano riusciti a fuggire prima dell'arrivo dei Carabinieri. Degli arrestati sei sono condotti nel carcere di Bari mentre il settimo si trova agli arresti domiciliari presso l'ospedale di Acquaviva delle Fonti. Dovranno rispondere di rissa e porto di oggetti atti ad offendere.

Annuncio promozionale

Acquaviva delle Fonti
risse

Commenti