Bimbo di 4 anni in cura al Pronto Soccorso di Molfetta, il padre aggredisce e picchia i medici

L'uomo avrebbe cominciato a inveire contro il personale sanitario, accusandolo di perdere tempo mentre organizzavano il trasferimento del piccolo in un'altra struttura per ulteriori accertamenti

Avrebbe picchiato i medici del Pronto Soccorso dell'ospedale di Molfetta, accusandoli di perdere tempo nel prestare le cure al suo bambino di 4 anni giunto nella struttura: l'episodio si è verificato attorno alle 12. Il piccolo, secondo quanto riportato dall'Asl Bari in una nota, dopo una prima valutazione da parte degli operatori era stato successivamente inviato per una consulenza nell'Ambulatorio di Pediatria per poi essere riportato nel Pronto Soccorso per un trasferimento ad altra sede dove sarebbero stati eseguiti approfondimenti con un eventuale ricovero. 

Nell'attesa che gli operatori predisponessero il trasferimento, il padre avrebbe cominciato a inveire contro i medici, minacciandoli e aggredendoli con calci e pugni, scagliandosi poi contro una scrivania e un computer. L'uomo è stato bloccato dalle Forze dell'Ordine, allertate dai colleghi dei due medici aggrediti. Il piccolo è stato quindi trasferito in un'altra struttura ospedaliera con l'assistenza di un altro medico: "In questa vicenda - spiega il direttore generale dell'Asl Bari, Antonio Sanguedolce  - oltre che condannare il gesto dell’aggressore è opportuno mettere in evidenza l’abnegazione dei medici aggrediti che sentiti telefonicamente mi hanno comunicato la volontà di rientrare al più presto a lavoro. Il senso di appartenenza alla propria Azienda e al proprio lavoro da parte di questi due medici, dimostra il grande valore umano e professionale delle persone che quotidianamente operano nella Sanità

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bari 'spartita' tra 11 clan, la mappa della malavita in città e in provincia: "Panorama in continua evoluzione"

  • Nonnina fortunata a Bari: 90enne si aggiudica 200mila euro al Gratta e Vinci

  • Coronavirus, caso sospetto a Bari: accertamenti su paziente ricoverata al Policlinico, rientrava dalla Cina

  • Ludovica volata via a soli 18 anni, il Ministero le concede il diploma alla memoria: "Una borsa di studio in suo onore"

  • La dea bendata bacia anche Rutigliano: sbancato il gratta e vinci, fortunato si aggiudica 2 milioni di euro

  • Tenta di attraversare con le sbarre in chiusura, auto resta bloccata al passaggio a livello

Torna su
BariToday è in caricamento