Aggredito con una lametta e rapinato nei pressi della stazione: giovane salvato dagli agenti della Polfer

Vittima un ragazzo somalo, colpito e derubato da un connazionale: gli agenti hanno fermato un 24enne

Aggredito da un connazionale con una lametta da barba e rapinato della collanina che portava al collo. Vittima dell'aggressione, avvenuta nella notte dello scorso 25 maggio nei pressi di piazza Moro, un giovane somalo, salvato dagli agenti della polizia ferroviaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In breve tempo gli agenti, supportati da un equipaggio delle Volanti della Questura di Bari, sono riusciti l’aggressore non lontano dalla Stazione, prima che potesse dileguarsi. Nel corso della perquisizione personale è stata rinvenuta la lametta insanguinata. Il presunto responsabile, un cittadino somalo di 24 anni,  è stato quindi sottoposto a fermo di indiziato di delitto per i reati di tentato omicidio, rapina e lesioni personali, e condotto in carcere a Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • Come proteggersi dal contagio del ''Coronavirus'': le mascherine, i disinfettanti e le abitudini igieniche

  • Tragedia a Bari: scende per ritirare la frutta, cade a terra e muore. "La versione dell'infarto non convince i figli"

  • Party di compleanno per i 18 anni nonostante i divieti coronavirus: in casa arriva la Polizia, scattano multe salatissime

  • Incendio all'alba in un ristorante a Bitritto, fiamme distruggono il 'Ranch'

  • Altri 91 tamponi positivi al Coronavirus in Puglia, è record di decessi: 4 solo nel Barese

Torna su
BariToday è in caricamento