In giro armato di coltello: bloccato in piena notte dopo un'aggressione

Un cittadino tunisino denunciato per porto d'arma impropria e aggressione aggravata: è stato fermato da agenti della polizia locale dopo la segnalazione di un accoltellamento avvenuto sul lungomare

Il coltello sequestrato dalla polizia locale

Fermato dagli agenti della Polizia locale e denunciato a piede libero per porto d'arma impropria e aggressione aggravata. A finire nei guai un cittadino tunisino, trovato in possesso di un coltello di grandi dimensioni. 

L'uomo è stato bloccato intorno alle 4 di questa notte, dopo una segnalazione delle volanti della Polizia, intervenute per un accoltellamento sul lungomare. E' così scattato l'intervento anche della polizia locale, che ha individuato e fermato il soggetto trovato in possesso di un grosso coltello. Di concerto con la Polizia di Stato il soggetto è stato denunciato a piede libero per porto d'arma impropria e aggressione aggravata. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Efficienza di spesa e servizi nei capoluoghi, Bari nelle ultime posizioni: è 48esima su 52 città

  • Politica

    Sostegno al candidato leghista da parte dell'assessore Di Gioia, pronta la mozione di sfiducia da sei consiglieri

  • Attualità

    Dalle Tecniche ortopediche al Data Science, l'Università lancia sei nuovi corsi di laurea

  • Attualità

    Scoperta la targa dedicata alla granduchessa di Russia Elizaveta Feodorovna: "Su suo impulso nacque la Chiesa russa di Bari"

I più letti della settimana

  • Pesciolini d'argento in casa: cosa sono e come difendersi

  • Trema la terra nel Nord Barese: scossa di terremoto avvertita anche a Bari, gente in strada

  • Traffico di droga sull'asse Verona-Bari: colpita 'cellula' del clan Di Cosola, 19 arresti

  • Colpo all'alba in via Dante: furto nella gioielleria Gabriella Trizio

  • Terremoto nel Nord Barese, sospesi treni sulla Bari-Foggia. Stop anche al traffico delle Fal

  • Associazione mafiosa, droga, armi: al via processo ai clan Capriati e Diomede-Mercante, 90 imputati

Torna su
BariToday è in caricamento