giovedì, 24 aprile 19℃

Aggressione nel carcere di Bari, ferito un ispettore di polizia penitenziaria

L'episodio nella tarda serata di ieri. Il funzionario è stato aggredito da un detenuto e ha riportato lievi ferite. La solidarietà della Cisl Fns: "Con i tagli al personale condizioni di lavoro sempre più difficili"

Redazione26 luglio 2012
3

Un ispettore di polizia penitenziaria aggredito da un detenuto. E' accaduto nella tarda serata di ieri nel carcere di Bari.  A diffondere la notizia è oggi la Cisl Fns regionale, che in un comunicato ha espresso sodarietà al funzionario aggredito.

"L’avvenimento increscioso - scrive il segretario regionale Enzo Lumieri -  rappresenta l’emblema di tutte le difficoltà in cui il personale di Polizia Penitenziaria è costretto ad operare giornalmente. “Infatti – spiega Lumieri – un solo Ispettore in attività di servizio (con la responsabilità dell’intero Istituto) è costretto, suo malgrado, a trasformarsi in una sorta di “super eroe”, pronto ad intervenire su tutto e tutti,  oltre che essere costretto ad affrontare ogni avversità presente in Istituto”.

Secondo la Cisl Fns di Puglia ciò accade a causa “della ormai nota carenza d’organico e dell’attuale (fallace) organizzazione del lavoro che, per fortuna, la direzione dell’istituto di pena barese sta tentando di migliorare con un accordo raggiunto nei giorni scorsi con le organizzazioni sindacali, che prevede una differente articolazione dei posti di lavoro, dei turni pomeridiani, serali e notturni (gli Ispettori e Sovrintendenti beneficeranno di un minimo di supporto operativo in più)”.

"In ogni caso è opportuno denunciare - prosegue ancora la  nota - che la cronica carenza d’organico, alla luce dei recenti tagli alla spesa pubblica inseriti nel Decreto sulla spending review, pregiudicherà la garanzia di un’ottimale sicurezza all’interno degli Istituti Penitenziari, ancorché le parti sindacali e le singole direzioni si sforzino congiuntamente, di volta in volta, di apportare qualche miglioria, come nel caso barese”.


 

Annuncio promozionale

 

3 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di José

    José ESTAMOS Peor en España. Cinco de Funcionários Centro Penitenciario de Tahiche resultaron heridos, con un derrame en las Naciones Unidas en ojo y la Rotura de un caso de labio leporino y Otros en Costillas dañadas, una Agresión brutal trans de un interior, despues de UNA Pelea En El Que se desató módulo 5 de la prisión. Los sindicatos tienen el inspector denunciado los-USO ACAIP, CSI-CSIF, FSP-UGT, CCOO-y Servicio a la Ciudadanía, Que Han Vuelto cuestionar en el Que Falta De Medios desarrollan con el de Trabajo en prisión Más información en web de ESTA............
    http://aladino.webcindario.com/

    il 27 luglio del 2012
  • Avatar anonimo di Luca

    Luca vergognatevi li state facendo diventare bestie quei detenuti ma potete immaginare il stare con sto caldo in celle piccolissime con 10 persone sennza un mezzo di ventilazione e acqua. Il tribunale del aja dovrebbe perseguire L italia per crimini contro la sua stessa popolazione e vero che chi sbaglia paga ma se dovesse essere cosi come disse GESU CRISTO chi e senza peccato scagli la prima pietra e vi assicuro che partendo da chi ci governa diventerebbe un carcere a cielo aperto la nostra nazione...........................

    il 26 luglio del 2012
    • Avatar anonimo di indignato

      indignato prova a chiedere come si trovano le vittime dei quei personaggi che siamo costretti anche a mantenerli in carcere, il vitto e alloggio lo devono guadagnare come fanno in america capito, forse non sei stato mai colpito direttamente.

      il 30 luglio del 2012