Calci e pugni al poliziotto intervenuto per la musica troppo alta, arrestato 33enne

E' avvenuto in un campeggio a nord di Monopoli dove un cittadino irlandese si è rifiutato di fornire le sue generalità: successivamente è stato condannato per direttissima a 10 mesi di detenzione

Aggredisce con calci e pugni uno degli agenti intervenuti a seguito delle segnalazioni per il volume troppo alto della musica. L'episodio è avvenuto la scorsa notte in un campeggio nella zona sud di Monopoli, dove diversi turisti si erano lamentati della radio lasciata accesa da un gruppo di persone, tanto da chiamare la polizia.

Una volta arrivati sul luogo gli agenti hanno chiesto le generalità ai presenti - alcuni in stato di ebbrezza - notando però che un gruppo di irlandesi accompagna in un camper un loro connazionale: il 33enne F.M.W , che ha poi chiesto agli amici di non essere identificato. L'uomo ha infine aggredito uno degli agenti, causandogli lesioni giudicate guaribili in cinque giorni.

Dopo l'arresto in flagranza di reato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, l'irlandese è stato processato per direttissima e condannato a 10 mesi (pena sospesa).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aggualto a colpi di pistola tra i vicoli di Triggiano: pregiudicato 36enne ferito

  • Trema la terra nel Barese: scossa di terremoto ad Alberobello

  • "Dove si colloca l'Iran nel globo?" E gli americani indicano la Puglia: i risultati (tutti da ridere) del sondaggio

  • Chiude un altro negozio storico in città: addio a Ventrelli, al suo posto nascerà un casinò

  • "Luogo di ritrovo di pregiudicati", chiuso per 15 giorni bar nel mercato coperto di Cellamare

  • Addio a Mimmo Lerario, scomparso lo storico chef del ristorante Ai 2 Ghiottoni

Torna su
BariToday è in caricamento