Nuovo verde per il Parco della ex Rossani: i Giovani imprenditori di Confindustria donano alberi e arbusti

Si tratta di 18 alberi e 290 arbusti, per una sponsorizzazione totale di 16mila euro. Saranno aggiunti a quelli già previsti nel progetto del parco

Nuovi alberi e arbusti - oltre a quelli già previsti dal progetto - troveranno dimora nel parco Rossani grazie al contributo dell'associazione dei Giovani imprenditori di Confindustria Bari - Bat, per un valore complessivo della sponsorizzazione di circa 16mila euro. Si tratta in particolare di 18 alberi: 8 esemplari di  Celtis australis, 3 Tamarix gallica, 3 Lagestroemia indica a fiore rosso e altrettanti esemplari a fiore bianco. A questi si aggiungeranno altri 290 arbusti della macchia mediterranea, di cui 23 Pistacia lentiscus, 17 Teucrium fruticans, 10 Arbutus unedo, 116 Rosmarinus officinalis, 72 Cistus spp e 52 Santolina chamaecyparissus. 

Soddisfazione del sindaco Decaro per il gesto dei giovani imprenditori di Confindustria: "Hanno voluto essere al nostro fianco per la realizzazione di uno dei più grandi spazi verdi della nostra città, un’area attrezzata che a breve sarà a disposizione dei cittadini – spiega il primo cittadino - Azioni come queste, che nascono da un forte senso di comunità, dimostrano una nuova attenzione alla qualità degli spazi pubblici, intesi come patrimonio collettivo da curare e da valorizzare. Tutti possono contribuire alla bellezza e alla salute della città e la donazione di una patrimonio verde così importante è sicuramente un gesto d’amore verso la città che mi auguro possano essere da esempio per altre organizzazioni. Entro l’estate, i lavori di questo nuovo spazio verde saranno terminati a la città potrà finalmente riappropriarsi di un luogo rimasto chiuso per oltre 30 anni”.

"Riteniamo che l’apertura del parco Rossani avrà un grande impatto su tutto il territorio comunale - dichiara il presidente di Confindustria Giovani Bari – Bat Mario Aprile - migliorando sensibilmente la qualità della vita del quartiere. Per questo desideriamo lasciare traccia del nostro impegno per la città”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto del parco

Nello specifico, il progetto del parco, all’interno del quale non sorgerà alcuna nuova costruzione, prevede sentieri ciclopedonali di attraversamento dell'area;
recinzione senza murature e con barriera verde; skate plaza; demolizione delle tribune esistenti; incremento delle alberature con essenze autoctone; installazione di corpi illuminanti a basso consumo; creazione di orti urbani; aree sgambamento cani e l'individuazione di percorsi secondari (percorsi natura).
 
Per quanto riguarda le opere a verde, nel corso dei lavori si procederà al rinfoltimento della vegetazione su un'area di 3500 mq negli spazi già verdi;
alla piantumazione complessiva di circa di 150 alberi ad alto fusto, le cui essenze tipologiche prevedono diversi esemplari pino domestico, di casuarina, di bagolaro, di olivo, di mandorlo, di arancio amaro, di leccio, di siliquastro, di mimosa, di eucalipto, di acacia, di carrubo, di alloro ad albero e di melograno;
 a piantumazione di arbusti, quali alloro, mirto, lentisco, oleandro, ginepro, coronilla, teucrium, melograno nano, cisto, lavanda, salvia, rosmarino, edera rampicante e vite canadese e alla posa in opera di manto erboso per una superificie di circa 4.500 mq.
 
Secondo il progetto esecutivo, tutta l’area interessata dai viali pedonali e dalla piastra di calcestruzzo sarà sistemata a verde, in parte valorizzando quanto già presente nel sito, in parte piantumando e rinfoltendo la vegetazione esistente. Il disegno del suolo tiene conto della posizione degli alberi presenti senza abbattere gli alti fusti cresciuti sul terreno abbandonato da tempo. In particolare la soletta di cemento ospiterà alcune attività (campo da basket multi sport, giochi ed aree per bambini), la rampa per gli skate sarà realizzata al posto della buca dell’orchestra, la vegetazione sarà concentrata in porzioni di suolo di forma organica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tre nuovi casi in Puglia: due sono in provincia di Bari. Non si registrano decessi

  • Pesce e molluschi non tracciati pronti per la vendita: chiuso stabilimento ittico a Bari, scattano sanzioni salate

  • Spari nel bar affollato dopo la lite in strada, preso 32enne: era anche ricercato per traffico di droga

  • Tre nuovi casi di Coronavirus in Puglia: un contagio registrato in provincia di Bari

  • Vento forte e rischio temporali, maltempo in arrivo anche sul Barese

  • Traffico di droga, spaccio e auto rubate: blitz dei carabinieri nel Barese, sei arresti

Torna su
BariToday è in caricamento