L'alga tossica 'invade' il litorale barese, le analisi Arpa: alte concentrazioni da Giovinazzo a San Giorgio

I tre punti presi in esame, nella zona nord, a Santo Spirito e sulla costa sud, hanno registrato valori "molto abbondanti" di Ostreopsis Ovata. La presenza dell'alga può provocare malesseri come febbre, faringiti e irritazioni

Costa nord e costa sud di Bari 'invase' dall'alga tossica: è il responso delle analisi effettuate dall'Arpa Puglia per le prime due settimane di agosto. I tre punti presi in esame, a Giovinazzo, Santo Spirito e San Giorgio, hanno registrato valori "molto abbondanti" di Ostreopsis Ovata. La presenza dell'alga può provocare malesseri per l'organismo, tra cui febbre, irritazioni e faringiti. Arpa Puglia consiglia "di evitare lo stazionamento lungo le coste rocciose durante le mareggiate" e di "limitare il consumo a scopo alimentare di organismi quali, ad esempio, i ricci di mare.Questi ultimi a causa della loro eco-biologia (brucano sulle alghe) potrebbero potenzialmente accumulare la tossina.

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • La Tiella di Patate Riso e Cozze

  • Bocca in fiamme per il peperoncino? I rimedi per togliere il bruciore

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • "Le urla, poi quel bimbo adagiato sugli scogli: in quel momento abbiamo pensato solo a ciò che potevamo fare"

  • Scomparso da due giorni a Modugno: 52enne ritrovato senza vita

  • Tentato omicidio Gesuito in zona Cecilia, arrestato il boss Andrea Montani: "Agì per vendicare morte del figlio"

  • Ragazzo di 17 anni trovato morto in casa a Monopoli, decesso per cause naturali. Indaga la Polizia

Torna su
BariToday è in caricamento