L'acquazzone è passato, ma non per i ciclisti: allagamenti e tappeto di rami su corso Vittorio Veneto

In mattinata la ciclabile era per lunghi tratti impraticabile, soprattutto nell'attraversamento davanti all'ingresso dell'ansa di Marisabella

Da pista ciclabile a piscina all'aperto: sono i ciclisti baresi a subire gli strascichi del violento acquazzone che ieri ha colpito per tutta la giornata la città di Bari. La fogna bianca nell'area della Fiera del Levante non è riuscita a gestire gli imponenti volumi d'acqua caduti sul capoluogo, risultando in grossi allagamenti anche su corso Vittorio Veneto e sui tratti in discesa della pista ciclabile che fiancheggia il porto fino al Cus.

ciclabile allagata-2

Il Comune non ha però disposto in mattinata alcuna operazione di aspirazione tramite pompa dell'acqua, né di pulizia della pavimentazione. Risultato: a mezzogiorno la pista era ancora impraticabile, tra tappeti di rami e foglie e spazi completamente coperti dall'acqua. Un piccolo lago si era così formato davanti al Varco della Vittoria al porto, costringendo i ciclisti a fare dietrofront o a scendere in strada tra le auto per raggiungere l'altro lato dell'attraversamento.

ciclabile allagata 3-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito mentre attraversa la Tangenziale: un morto. Traffico bloccato sulla Statale 16

  • Il dolore per Ivan, morto in uno schianto in moto a 17 anni: "Ora sei un angelo, ti ricorderemo sempre"

  • Pitbull senza guinzaglio semina il panico in pizzeria: si avventa contro cagnolino e lo uccide

  • Sparatoria tra la folla nel centro storico di Bitritto: feriti un passante e un pregiudicato

  • Incidente in Tangenziale all'altezza di Santa Fara: traffico in tilt e code per chilometri

  • Pistola in pugno, assaltano negozio e fuggono con l'incasso di mille euro: padre e figlio in manette a Corato

Torna su
BariToday è in caricamento