Rimosso l'amianto dalla casa dell'ex custode, operai in azione nella scuola 'Gabelli' di Santo Spirito

A buon punto l'intervento che precederà la demolizione del fabbricato, non più utilizzato da circa 20 anni. L'area liberata sarà utilizzate per una migliore viabilità della zona

Gli operai hanno ultimato le operazioni di rimozione dell'amianto dalla palazzina dell'ex custode del plesso scolastico 'Aldo Moro', a Santo Spirito, istituto che fa parte del comprensivo 'Aristige Gabelli'. Il manufatto, non più funzionale alle attività dell'istituto, era inutilizzato da una ventina d'anni. Nei prossimi giorni sarà completata la demolizione dell'immobile, consentendo di liberare l'area d'ingresso dell'istituto.Gli interventi sono stati effettuati con i fondi riguardanti la mautenzione degli edifici scolastici.

Una parte dello spazio, verrà adoperata per collegare via Luisi, oggi strada senza uscita, Dalmazia dove è stato realizzato un nuovo marciapiede a servizio della sicurezza di alunni e lavoratori dell'istituto: “Le operazioni di bonifica sono state programmate di sabato proprio per non interferire con le attività scolastiche - ha commentato l'assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Galasso -. Questo intervento, sollecitato dalla dirigente scolastica, era particolarmente atteso da alunni, genitori e personale didattico e ci consentirà anche di riordinare gli spazi esterni dell’istituto, cercando soprattutto di razionalizzare i posti auto esterni e gli spazi utili per l’ingresso e l’uscita da scuola”. “Durante gli incontri promossi per conoscere e disegnare il futuro del quartiere - ha aggiunto l’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano - alcuni studenti e docenti avevano chiesto di abbattere quella vecchia casa non più utilizzabile. Sono contenta di aver mantenuto questa promessa e di poter avviare ulteriori interventi nella palestra e per nuovi arredi scolastici”. “Questa riqualificazione, con il recupero dell’area della ex abitazione del custode - ha concluso il consigliere comunale Massimo Maiorano - consentirà di utilizzare altri spazi e garantire maggiore opportunità formative ai ragazzi del territorio”.

Potrebbe interessarti

  • 8 trucchi per togliere le pieghe sui vestiti senza usare il ferro da stiro

  • Ferragosto 2019: gli eventi a Bari e provincia

  • Le tignole mangiano il guardaroba: i rimedi per eliminarle dal nostro armadio

  • 5 benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Annega in mare a Metaponto, muore mamma 26enne residente nel Barese. Salva la figlia di 6 anni

  • Si sente male in vacanza in Salento, ricoverata da Lecce a Bari: muore bimba di un anno

  • Auto si ribalta all'altezza di una rotatoria, 32enne barese muore in provincia di Milano

  • Ragazzo di 17 anni trovato morto in casa a Monopoli, decesso per cause naturali. Indaga la Polizia

  • Si staccano pietre da Lama Monachile e finiscono in mare, stop ai bagni accanto alla parete rocciosa

  • Picchia cliente con una spranga dopo una lite, arrestato esercente: questore chiude negozio in piazza Moro

Torna su
BariToday è in caricamento