Sindaci e cittadini in corteo, a Bitonto la marcia contro la criminalità: "Basta violenza"

In serata la manifestazione organizzata dopo la morte di Anna Rosa Tarantino, l'anziana rimasta uccisa in un agguato nel centro storico. Emiliano: "Si ripete il dramma delle vittime innocenti di mafia"

Un momento della manifestazione - Foto credit Ansa

Una folla silenziosa ha sfidato il freddo e la pioggia, sfilando con le fiaccole per le strade di Bitonto. In tanti hanno partecipato, in serata, alla manifestazione contro la criminalità promossa da Anci Puglia dopo la sparatoria che lo scorso 30 dicembre è costata la vita ad una donna innocente, l'84enne Anna Rosa Tarantino.

Dopo i funerali della vittima, celebrati in cattedrale, si è tenuto il corteo che si è concluso proprio nel luogo dove l'anziana è rimasta uccisa, forse - saranno le indagini a confermarlo - usata come 'scudo umano' da colui che sarebbe stato il vero bersaglio dell'agguato.

Insieme a tanti cittadini, i 41 sindaci dell'area metropolitana di Bari, il presidente Emiliano, politici, parlamentari pugliesi ed esponenti di associazioni impegnate sul territorio.

"Si sta ripetendo un dramma che questa regione ha già conosciuto: queste sono vittime innocenti di mafia", ha affermato Emiliano parlando all'Ansa. "A Bitonto da più di 25 anni opera una organizzazione criminale che non siamo ancora riusciti a sconfiggere - ha detto Emiliano -. Non siamo ancora venuti a capo di un sistema criminale durissimo e sconsiderato. La colpa è anche mia. Non ci si difende facendosi scudo di una persona innocente. Questa gente non è capace di rispettare neanche il codice criminale. Io vi chiedo stasera di non dargli più neanche lo sguardo. Devono capire che Bitonto non è più il loro posto, non è più casa loro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Bitonto, alza la testa. Basta violenza", "Siamo tutti Anna Rosa", "Ieri mafia, oggi Libera, domani liberi", si legge su alcuni cartelloni esposti.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Commando assalta tir pieno di prodotti alimentari e sequestra autista: caccia ai malviventi

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Lutto nel mondo dello spettacolo: è morta Matilde Lomaglio, volto barese della tv negli anni '80

  • Stroncato dal coronavirus a 44 anni: l'addio di amici e colleghi per Luca Tarquinio Coletta, 'gigante buono' della Multiservizi

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

Torna su
BariToday è in caricamento